25 settembre 2012

C’è una scadenza da appuntare in agenda: la revisione dell’auto. L’articolo 80 del codice della strada tiene a precisare che i nostri autoveicoli debbano circolare in condizioni efficienti. Ne va della nostra sicurezza stradale, ma anche del rispetto dell’ambiente.

Per gli autoveicoli ad privato, la periodicità della revisione può variare da uno a quattro anni. La prima è obbligatoria dopo i quattro anni dalla prima immatricolazion, mentre le successive ogni due anni, entro il mese corrispondente in cui è stata effettuata l’ultima.
Può scattare la revisione straordinaria quando il veicolo ha subìto un incidente o a seguito di una segnalazione da parte degli organi di polizia. Intanto, si lavora per uniformare la revisione in tutti i Paesi dell’Unione Europea e potrebbero essere introdotte delle verifiche annuali per chi viaggia di più.

Per non rischiare sanzioni, mettete in agenda la scadenza, prenotando con largo anticipo il check-up presso la Motorizzazione Civile di competenza o in uno dei centri autorizzati sparsi sul territorio italiano.

Link utili:

Art. 80 – Codice della Strada

Revisione veicoli: scadenze, costi, modalità