21 giugno 2013

Preparare la valigia non è arte di tutti. In un’intervista recente rilasciata al Messaggero, l’attrice Margherita Buy ha confessato: “Sono un disastro. Cerco di fare una valigia intelligente, ci metto tantissimo tempo e sbaglio tutto”. Insomma, il bagaglio può incidere sulle sorti del nostro viaggio e quindi qualche consiglio su come organizzarlo calza proprio a pennello:

– Fate una bella check list con tutto il necessario da inserire in valigia.

– Portatevi dietro un abbigliamento semplice e dai colori neutri. Vestite “a cipolla” in modo da non temere i capricci o i brutti scherzi del meteo.

– Oggetti come guide, ombrello o libri poneteli sul fondo del bagaglio e lasciate gli indumenti di tessuto facile nella parte alta.

– Utilizzate calzini e biancheria intima per riempire gli spazi vuoti tra gli oggetti in valigia.

– Non mettete bottiglie e spray per evitare pericoli.

– Mettete in un sacchetto ogni paio di scarpe, tenendo a mente che devono trovarsi alla parte opposta della maniglia perché sono oggetti pesanti.

– Usate le tasche interne per gli accessori.

– Per alleggerire il beauty case, raccogliete dei contenitori di platica per le vostre creme e prodotti, in modo da evitare le confezioni originali.

Anche se prepariamo “una valigia intelligente”, resta comunque lo stress di portarsela dietro, da casa all’aeroporto e poi fino a destinazione. Viaggiare leggeri? Con Pick Up and Delivery di Europ Assistance, il servizio dedicato ai titolari del programma membership Easy, è possibile inviare direttamente a destinazione i bagagli e le attrezzature sportive ingombranti. I bagagli vengono ritirati presso il domicilio indicato e recapitati nella località di destinazione, lasciandovi liberi e senza preoccupazioni.

Link utili:

Easy