20 febbraio 2017

Prossimo viaggio in Cina? Ecco alcuni consigli utili:

DOCUMENTI– Per poter viaggiare in Cina ti occorre il visto d’ingresso che ti permetterà di rimanere nel paese per un mese. E’ importante richiedere il visto prima della partenza perché all’arrivo è impossibile ottenerlo. Il tuo passaporto deve avere una validità residua di almeno sei mesi e avere almeno tre pagine bianche. Ricordati di presentare anche la prenotazione del biglietto aereo di andata e ritorno, oppure quella dell’albergo durante il tuo soggiorno.

ALLA DOGANA –  Prima di partire visita il sito dell’aeroporto di Pechino per avere informazioni e aggiornamenti su tutte le formalità per l’arrivo e la partenza. Non ci sono particolari limitazioni per importare valuta straniera, devi però dichiarare eventuali apparecchiature elettroniche personali. Se sei un appassionato d’arte e acquisti oggetti dal particolare valore artistico in Cina, è importante che questi siano accompagnati da un certificato di esportazione rilasciato dal Cultural Relics Appraisal Institute.

IL SISTEMA SANITARIO – In Cina puoi trovare personale medico e sanitario competente solo nelle metropoli, pochi parlano altre lingue che non siano il cinese. La degenza ospedaliera ha un costo molto elevato per i cittadini stranieri, come pure i servizi erogati dalle cliniche gestite da Associazioni Straniere, è quindi si raccomanda prima di  partire di stipulare una polizza di assistenza sanitaria di Europ Assistance per evitare brutte sorprese. E’ richiesta la vaccinazione contro la febbre gialla a chi proviene da paesi a rischio di trasmissione della malattia o abbia anche solo transitato nell’aeroporto di un Paese a rischio di trasmissione della malattia.

SICUREZZA IN VIAGGIO – La Cina è un paese sicuro, quando visiti zone molto turistiche o particolarmente affollate cerca di essere prudente perché la microcriminalità è in aumento, soprattutto nei confronti dei visitatori stranieri. Rispetta sempre leggi locali, per non entrare in contrasto con le autorità cinesi, che in tema di uso e commercio di sostanze stupefacenti sono molto rigiia fino a prevedere, in casi molto gravi, anche la pena di morte.

CLIMA E RELIGIONE –  La Cina è un paese molto vasto e registra differenti zone climatiche: a nord puoi trovare un clima continentale con estati calde e umide ed inverni freddi e secchi, al centro il clima è sub-tropicale caratterizzato da inverni molto miti ed estati piovose, a sud prevale un clima tropicale-monsonico con venti molto freddi d’inverno e caldi in estate. Se ci vai in estate, in Cina è l’alta stagione. Pertanto, ti consigliamo di prenotare in tempo le strutture alberghiere. In Cina è molto diffuso l’ateismo, ma come principali correnti religiose troverai quella buddista e taoista insieme a minoranze cristiane ed islamiche.

COSA MANGIARE – se fai un viaggio in Cina ti accorgerai subito che la cucina che conosciamo è molto diversa da quella tradizionale. Per prima cosa dimentica le forchette. Dimentica anche gli involtini primavera e anatre arrosto. Fatti sedurre dalle stranezze che ti serviranno nei ristoranti. Un ottimo consiglio è familiarizzare un po’ con la lingua locale che ti aiuterà nella comunicazione e nella comprensione dei nuovi piatti.