22 marzo 2017

Prossima vacanza in Spagna? Ecco i nostri consigli:

DOCUMENTI E DOGANA – La Spagna fa parte dell’Unione Europea e aderisce al trattato di Schenghen, grazie al quale è sufficiente portare con sé o il passaporto o la carta d’identità valida per l’espatrio. Se porti con te minori informati bene sui documenti richiesti ai turisti sotto i 18 anni, così da evitare brutte sorprese già in aeroporto.
Quando ti sposti in Spagna porta con te copia dei tuoi documenti e dei biglietti aerei, tenendo gli originali in un luogo ben custodito. Non ci sono particolari formalità doganali, facendo parte dell’Unione Europea.

IL SISTEMA SANITARIO – La Spagna presenta un buon livello di strutture sanitarie ed essendo uno Stato membro dell’Unione Europea offre ai cittadini italiani provvisti di Tessera Europea di Assicurazione Malattie le cure mediche necessarie previste. Si consiglia comunque di acquistare prima di partire una polizza di assistenza sanitaria di Europ Assistance per garantirsi un’assistenza più ricca in grado di offrirti la totale serenità per il tuo viaggio. ​Non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria.

SICUREZZA IN VIAGGIO – Quando visiti le principali grandi città della Spagna dovrai esser vigile e adottare utili accorgimenti per non esporti a pericoli. Alcuni di questi possono essere: non lasciare mai incustoditi borse e bagagli, oppure dividere tra i partecipanti al viaggio il proprio denaro per evitare che sia raccolto in un unico posto.

CLIMA E RELIGIONE – La Spagna è un Paese che può presentare un clima davvero torrido, specie nelle zone del sud dove è meglio andare nei mesi di maggio, giugno e settembre. Se scegli invece di visitarla nei mesi estivi allora è meglio visitare le zone del nord ovest, sulle spiagge o in montagna per scampare al caldo eccessivo. Per trovare un inverno mite allora il posto migliore sono le coste meridionali e sud-orientali del mediterraneo.
La religione principale in Spagna è in assoluto la religione cattolica.

COSA MANGIARE – Tapas, sangria e paella le ritroverai un po’ in tutte le regioni. Con un buon bicchiere di vino rosso puoi optare per una tortilla e non perdere mai occasione di assaggiare l’ottimo jamon serrano. Della paella dicono che l’originale sia quella valenciana, ma vale la pena sperimentare e assaggiare le numerose proposte che ogni regione ha da offrire.