Europ Assistance
  • Iscriviti al Feed RSS
  • Seguici su Google+

Fuori nevica, 10 cose da fare per sciare in pista in sicurezza

Le grandi nevicate stanno imbiancando l’Italia, anche a bassa quota. Questo primo weekend di febbraio è l’occasione buona per tirare fuori dall’armadio l’attrezzatura da sci e tornare in pista, dando un occhio al decalogo per sciare in sicurezza in pista proposto dal F.I.S.I. (Federazione Italiana Sport Invernali). Le 10 regole riguardano sci di fondo, snowboard e sci alpino.

RISPETTO DEGLI ALTRI – La condotta prima di tutto. Non dovete mai mettere in pericolo l’incolumità di altri sciatori e snowboarder. Ricordate che siete responsabili della vostra attrezzatura.

VELOCITÀ E COMPORTAMENTO – Velocità e comportamento in pista devono essere adeguati alle vostre capacità e alle condizioni di terreno, neve, meteo e traffico sulle piste. Spostatevi lentamente in zone affollate e di ridotta visibilità, soprattutto ad inizio, fine pista e nelle aree di partenza degli impianti.

LA DIREZIONE – Prima di scendere in pista, calcolate il percorso senza improvvisarlo. Mantenete una direzione che eviti collisione con lo sciatore o lo snowboarder a valle, dando la precedenza a coloro che sono davanti e mantenendo una distanza di sicurezza adeguata.

IL SORPASSO  – Potere fare un sorpasso a destra o a sinistra, ma sempre ad una distanza tale da lasciare liberi i movimenti degli sciatori e snowboarder in pista. Stessa regola anche se sorpassate sciatori e snowboarder fermi in pista.

ATTRAVERSAMENTI E INCROCI – La maggior parte degli incidenti in pista sono causati dall’entrata in pista o ripartenze dopo una sosta. Fate particolarmente attenzione quando vi immettete o attraversate la pista o un terreno di esercitazione o allenamento.

LA SOSTA – Se non sciate su piste larghe, dovete sostare lungo uno dei bordi. Mai fermarsi nei punti in cui la pista si restringe o dove il controllo della vista è limitato.

SALITA E DISCESA – Risalite, procedendo sempre lungo i bordi della pista così come se salite o scendete a piedi. Non dimenticare che sciatori e snowboarder rischiano con le impronte dei piedi lasciate in pista.

LA SEGNALETICA – Massima attenzione alla segnaletica. Il grado di difficoltà delle piste è indicato, in ordine decrescente, con i colori nero, rosso, blu e verde. Non trascurate la segnaletica di direzione e indicazioni di pericolo, rallentamento, passaggio stretto, chiusura.

ASSISTENZA – In caso di incidente altrui, siete tenuti a prestare soccorso. Nonostante in pista non ci sia obbligo legale, prestate le prime cure, chiamate il pronto intervento, delimitate la zona dove c’è l’incidentato e segnalatene la presenza a chi sta scendendo in pista. Chi si sottrae all’assistenza, rischia il perseguimento penale da parte della Federazione Internazionale.

IDENTIFICAZIONE – Se siete coinvolti in un incidente in pista, con o senza responsabilità oppure da testimoni, siete tenuti a fornire le vostre  generalità a supporto della determinazione di eventuali responsabilità civili e penali.

Infine, per le vostre “sciate in sicurezza” vi consigliamo Sci Noproblem di Europ Assistance, l’assicurazione sci e snowboard che, in caso di infortunio, garantisce assistenza medica e rientro sanitario. Sci Noproblem include anche il rimborso ski pass, lezioni di sci e noleggio sci in caso di infortunio.

Guarda anche

#Movesafe in Italia, vacanza e sport sulle Dolomiti

Gli amanti della montagna di tutto il mondo ci invidiano le Dolomiti per la sterminata bellezza. Se avete in mente un viaggio o un weekend lungo sulla “terrazza” delle Alpi Orientali e patrimonio dell’UNESCO, ecco i nostri consigli per una vacanza tra relax e sport. SPORT E...

Approfondisci

Il Roadshow di Europ Assistance con il suo network di assistenza

Europ Assistance ha organizzato un Roadshow in tre tappe per consolidare la partnership con le Reti di assistenza. L’evento, che ha toccato le città di Milano, Roma e Rende tra il 15 e il 21 marzo, ha visto la partecipazione di oltre 300 partner del nostro Network. “Abbiamo condiviso le...

Approfondisci

Inviare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *