Europ Assistance
  • Iscriviti al Feed RSS
  • Seguici su Google+

Viaggiare da soli: 10 cose da sapere

Molto spesso l’idea che abbiamo sul viaggio in solitaria è lontana dalla realtà. Siamo legati a pregiudizi e paure tipiche della nostra società e del nostro Paese che per fortuna nella maggior parte dei casi si allontanano dalla verità. Per i viaggiatori che si vogliono affacciare a questa differente maniera di esplorare il mondo, ecco il mio decalogo per viaggiare da soli.

IL MONDO E’ PIU’ SICURO DI COME TE LO DIPINGONO –  Ci hanno insegnato ad essere diffidenti, a non fidarsi degli sconosciuti, ad essere sulla difensiva, ma in realtà nel mondo ci sono più persone disponibili ad aiutarci che a farci del male. Viaggiando vi renderete conto che la maggior parte delle persone che incontrerete sarà molto disponibile nell’aiutarvi e curioso di scoprire la vostra storia. Strada facendo imparerete a fidarvi di più di chi incontrerete.

IMPARA A VIAGGIARE LEGGERO – Non importa se deciderete di viaggiare in un paese caldo o freddo, la cosa fondamentale è che portiate sempre un bagaglio molto leggero. Come dico sempre, bisogna avere il necessario per una settimana di viaggio, poi si inizia a lavare. È sempre facilissimo trovare lavanderie in giro per il mondo, in poche ore tutto il vostro zaino sarà pulito. Io consiglio sempre di alternare vestiti tecnici con quelli casual, perché in situazioni più “sportive” è sempre meglio avere i vestiti adeguati. Quando si viaggia da soli, bisogna portarsi ogni volta tutto il bagaglio sulle spalle, letteralmente, quindi è molto importante che sia il più leggero possibile.

CUSTODISCI GLI OGGETTI DI VALORE –  Per sentirsi poco vulnerabili basta portare pochi oggetti di valore con sé. Molti viaggiatori alle prime armi girano con il passaporto in tasca, non c’è niente di più sbagliato da fare. Passaporto, carte di credito e contanti vanno lasciati in hotel/ostello/casa, in un luogo sicuro. Con sé basta portare una copia del passaporto e i soldi per la giornata.

SORRIDI PIU’ SPESSO –  Molte persone che non hanno mai viaggiato da soli credono che si ridurranno a trascorrere il proprio tempo in solitudine, contemplando l’orizzonte; potrebbe essere uno scenario fattibile, se vi piace, ma a parer mio la vedo molto difficile. Da soli siamo più esposti, tendiamo a confrontarci più facilmente con l’altro e, inoltre, finiamo per trovare più persone simili a noi ergo, quando si viaggia da soli è molto più facile fare nuove amicizie. Come dico sempre, per rompere il ghiaccio, armarsi di un bel sorriso e fare la domanda più banale del mondo: “Di dove sei?”.

VIAGGIA SEMPRE ASSICURATO –  Anche se agli scenari peggiori non ci si deve pensare, le cose brutte possono sempre accadere. La differenza è che se ci capitano in viaggio da soli non abbiamo nessuno a cui chiedere aiuto. Per questo secondo me, la prima regola è avere sempre una buona assicurazione di viaggio, io ho anche quella per il furto della valigia, dato che un paio di volte mi è capitato. Le assicurazioni di viaggio sono una voce di costo decisamente bassa rispetto ad esempio ai trasporti. Io consiglio sempre di fare una stima di quanto pensate di stare all’estro in un anno, perché in molte situazioni conviene l’assicurazione annuale.

FLESSIBILITA’, LA TUA PAROLA D’ORDINE – In viaggio da soli si controllano molte meno variabili, per il semplice motivo, che di solito si programma meno. Questo vuol dire che spesso i nostri programmi cambieranno, che arriveremo troppo tardi o troppo presto e l’idea di cambiare le idee che ci eravamo costruiti in mente non ci deve minimamente turbare, anzi è proprio quello il bello dell’avventura.

I LUCCHETTI CON TE –  Se la struttura dove alloggi o transiti non ha luoghi sicuri dove custodire i tuoi averi, trasforma il tuo bagaglio nella tua cassaforte. Io viaggio almeno con due lucchetti di grandezza diversa, per poter assicurare lo zaino o un armadietto o una valigia in modo che possiamo sempre fidarci di un luogo in ogni posto in cui viaggeremo.

CONTROLLA IL BUDGET – Per viaggiare da soli, specialmente per lunghi periodi è importante capire e monitorare le nostre spese. Io prima di partire cerco sempre di immaginarmi un budget in modo da non avere sorprese e poi uso una app per prendere nota di ogni spesa e vedere in pratica come distribuisco i miei soldi.

NON OSTENTARE MAI – Ogni cultura ha abitudini e valori diversi, assodato che noi non li capiremo e comprenderemo mai tutti, è buona norma mantenere sempre un profilo basso. Fa parte del senso comune quello di non ostentare mai oggetti di grande valore sia come accessori elettronici, sia come abbigliamento. Per le donne, invece, io consiglio di cercare di essere poco sexy quando viaggiano. Sembrerà banale, ma credo ci siano luoghi per ogni cosa e il viaggio non è un luogo per ostentare la propria sensualità, questo vi proteggerà sicuramente da battute poco piacevoli, che in molti casi vi potrebbero far sentire indifese.

NON PROGRAMMARE TROPPO –  L’aspetto che più amo del viaggiare da soli è la totale libertà. Voi sarete gli unici giudici delle vostre giornate, deciderete se buttarvi in un trekking intenso o restare tutto il giorno a leggere sotto un albero, se preferite una festa di musica elettronica ad una cena tra poche persone, e ben presto vi renderete conto che i programmi cambiano, che le persone che incontrerete lungo il tragitto vi porteranno lontano dal vostro primo itinerario, che scoprirete dai racconti dei locali, luoghi che non sono nenache sulla vostra guida.

Insomma la regola più importante è non avere preconcetti e interpretare ogni accadimento come parte dell’avventura. Fatemi sapere se vi è piaciuto il vostro primo viaggio in solitaria.

Francesca Di Pietro*

*Travel Psychologist & Coach, ha visitato 60 paesi nel mondo. Autrice di Viaggiaredasoli.net e Chetiporto.it ha portato il Travel Coaching in Italia per aiutare le persone a trasformare il viaggio in un momento di crescita. E’ Co-Fondatrice di TBnet, il primo network di Travel Blogger Italiani.

Link utili:

Offerta Viaggi Europ Assistance

Guarda anche

#Movesafe in Italia, vacanza e sport sulle Dolomiti

Gli amanti della montagna di tutto il mondo ci invidiano le Dolomiti per la sterminata bellezza. Se avete in mente un viaggio o un weekend lungo sulla “terrazza” delle Alpi Orientali e patrimonio dell’UNESCO, ecco i nostri consigli per una vacanza tra relax e sport. SPORT E...

Approfondisci

Il Roadshow di Europ Assistance con il suo network di assistenza

Europ Assistance ha organizzato un Roadshow in tre tappe per consolidare la partnership con le Reti di assistenza. L’evento, che ha toccato le città di Milano, Roma e Rende tra il 15 e il 21 marzo, ha visto la partecipazione di oltre 300 partner del nostro Network. “Abbiamo condiviso le...

Approfondisci

Inviare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *