20 maggio 2016

barometro_vacanze_2016_europassistance_ipsos

Questa mattina, nella cornice del TBnetalks Travel Media Forum a Roma, il nostro Head of Marketing Riccardo Torchio ha presentato i dati del Barometro Vacanze 2016, la ricerca realizzata da Ipsos per il Gruppo Europ Assistance su un campione di 3000 europei (francesi, tedeschi, italiani, spagnoli, belgi e austriaci).
Giunto alla sedicesima edizione, il Barometro Vacanze presenta una stima annuale delle intenzioni di vacanza dei cittadini dei paesi interessati, motivazioni delle scelte, mete e tipologie di viaggio preferite.

Quale sarà il trend per la prossima estate che riguarda più da vicino noi italiani?

PIU’ BUDGET PER LE VACANZE – Il 52% degli italiani ha in programma di andare in vacanza con un budget di 2.045 €,  (+335€ vs 2015).  Il budget è anche il primo fattore di valutazione nella scelta della destinazione per il 44% degli italiani.

SI PRENOTA CON PIU’ ANTICIPO – Il 41% degli italiani prenota la vacanza tra 1 e 4 mesi prima contro il 34% del 2015 che preferiva il last minute. “Un budget più importante con una forte attenzione al rapporto qualità prezzo e la tendenza ad anticipare la prenotazione delle vacanze estive fanno della polizza annullamento viaggio un prodotto sempre più rilevante per i viaggiatori che  possono così  il loro investimento nel caso fossero costretti a rinunciare al viaggio”,  ha spiegato Torchio.

VACANZE IN PIU’ STAGIONI – Gli italiani faranno in media 2 settimane di vacanze estive, trend che indica la destagionalizzazione del mercato vacanziero con aggiunta di periodi fuori stagione.

MARE, RELAX E FAMIGLIA Gli italiani preferiscono il relax in spiaggia e preferiscono mete dove il mare la fa da padrone. Il 6% andrà in Spagna  e il 4% in Grecia. L’87% degli italiani, inoltre, sceglierà una vacanza all’insegno del relax e per passare tempo con la famiglia.

L’ALLOGGIO – Gli hotel sempre al top come alloggio per gli italiani (44%), anche se emergono modalità di ospitalità alternativa, dall’affitto della casa vacanza (29%) all’ospitalità in famiglia (23%). “Con la destagionalizzazione delle periodi di vacanza – continua Riccardo Torchio –   cresce  quindi la necessità di godersi il  riposo senza pensieri d’estate come d’inverno. I  prodotti  che assicurano la tranquillità di essere assistiti 365 giorni all’anno e h24  hanno quindi un ruolo sempre più importante all’interno dell’offerta di Europ Assistance che propone comunque la possibilità di assicurarsi per viaggi anche brevi.”

SOCIAL NETWORK –  Due italiani su tre dichiarano che continueranno ad utilizzare Twitter e Facebook durante le vacanze estive, quindi in maniera invariata rispetto al solito.  Sono i viaggiatori con meno di 35 anni  che si terranno più in contatto con la propria rete rispetto a chi ha più di 35 anni (47% vs 33%).

Link Utili:

Qui trovate i dati completi della Ricerca.

L’offerta assicurativa viaggi di  Europ Assistance