20 gennaio 2015

Nei giorni di gennaio, fatti di sbalzi di temperatura repentini, è utile prendere qualche precauzione per proteggersi dal freddo, minaccia soprattutto per banbini e anziani. Questi ultimi sono i più vulnerabili a virus influenzali o a all’indebolimento dell’apparato respiratorio. Il Ministero della Salute ha diffuso un vademecum utile, aggiornato pochi giorni fa, attraverso cui vi diamo alcuni suggerimenti utili:

RISCALDAMENTO – Mantenete in ambiente interno la temperatura tra i 18° e i 22°. Se avete un riscaldamento a combustione, tenete d’occhio la ventilazione dell’ambiente perché si può correre il rischio di intossicazione da monossido di carbonio.

ALIMENTAZIONE – Privilegiati pasti e bevande calde. Bere almeno 2 litri di acqua e date spazio nel vostro piano nutrizionale ad alimenti con beta carotene e vitamina E (carote, barbabietole rosse, spinaci, ecc…). Evitate gli alcolici che incentivano la dispersione del calore prodotto dal corpo.

ABBIGLIAMENTO – Quando uscite, non dimenticate guanti, sciarpa e cappello. Coprirsi bene per proteggersi dal freddo non è poi così banale. Indossate scarpe antiscivolo se c’è ghiaccio.

IL METEO – Tenetevi sempre aggiornati sul meteo e, in caso di ondate violento di freddo, assicuratevi di aver fatto scorta alimentare. Se avete parenti anziani che vivono da soli, sentiteli spesso durante la giornata per essere da supporto se fosse necessario.

BIMBI –  Evitate di farli uscire nelle ore più fredde della giornata (mattina presto e sera). Non usate i marsupi per trasporare i neonati. Meglio passeggino o carozzina: il bimbo si muove liberamente e ciò agevola la circolazione del sangue.

Se avete bisogno di un assistente alla persona, un pediatra o un medico a domicilio  ci pensiamo noi con i Servizi Salute di Europ Assistance.  Vi diamo assistenza alla salute attraverso un network di professionisti specializzati.  Chiamate il numero verde 803.803.

Link utili:

Servizi Salute Europ Assistance