3 maggio 2016

salute-consigli-allergia

I nostri bambini starnutiscono spesso in questo periodo? Se non è sintomo influenzale o semplice raffreddore, si tratta di quella fastidiosa allergia legata alla stagionalità. Tutta colpa del polline che c’è nell’aria.
Ecco alcuni suggerimenti che vi torneranno utili, stilati dai pediatri dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

VACANZE – La gita in campagna alle prime ore del mattino non è una buona idea, soprattutto quando c’è sole, vento e un clima secco.  Località di alta montagna o mare? Vanno bene entrambe, ma ricordate che in montagna tra i 600 e i 1.000 metri le piante liberano il polline un mese più tardi rispetto alla pianura.

EN PLEN AIR – Teneteli lontani dai prati dove è stata appena tagliata l’erba, campi coltivati e terreni incolti, fumo di tabacco, polveri e pelo di animali.

A CASA – Pulite i filtri del sistema di condizionamento di casa e dell’auto e tenete chiuse le finestre, sopratutto se non abitate ai piani alti.

ABBIGLIAMENTO – Fateli indossare occhiali da sole o cappelli con visiera.

Link utili
Salute on demand: Pediatra a domicilio