18 aprile 2016

convegno_internet_of_things_europassistance

Il mercato dell’Internet of Things in Italia ha raggiunto i 2 miliardi di euro a fine 2015 (+30% vs 2014), trainato dai contatori gas e dalle auto connesse.  Queste e altre evidenze fanno parte della Ricerca dell’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano presentati venerdì scorso al convegno “Internet of Things: il Futuro è già presente”.

SMART HOME  – Anche Europ Assistance ha preso parte alla tavolta rotonda sul focus dell’evoluzione dell’offerta in ambito Smart Home, sempre più integrata con i servizi assicurativi.  Si è ampliata l’offerta assicurativa, passando da due assicurazioni attive nel 2014 alle cinque attuali.
I dati della ricerca confermano l’interesse dei consumatori verso la casa intelligente: Il 72% è disposto ad acquistare servizi dedicati per la Smart Home(+33% vs 2014). “Questo è un dato significativo – ha commentato il nostro Chief Commercial Office Valerio Chiaronzi – e riflette il contributo importate di player come Europ Assistance. Intervenire con servizi strutturati, come già stiamo facendo, stimola l’interesse del consumatore e valorizza la Smart Home stessa”.

SERVIZI E BIG DATA  –  Nell’ultimo anno Europ Assistance ha gestito 50.000 assistenze da oggetti connessi. I servizi, ad esempio, possono evitare danni economici come gli allagamenti. “Puntiamo su i big data, perché la lettura dei soli dati anagrafici non è più adeguata. Attraverso il dato comportamentale studiamo nuovi prodotti, offerte dedicate, miglioriamo i servizi ai clienti”, ha concluso Chiaronzi.

Link utili:
Osservatori Digitali