Europ Assistance
  • Iscriviti al Feed RSS
  • Seguici su Google+

StaffettaMI, correre al freddo

Mancano meno di due mesi alla Europ Assistance Relay Marathon. Nonostante le temperature basse e l’ostilità del meteo, un runner non può rinunciare al suo allenamento. Correre al freddo non solo rafforza il sistema immunitario e migliora la circolazione ma, secondo uno studio della Northen Arizona University, contribuisce anche a farci diventare più veloci.

Ecco alcuni consigli. Cominciamo dall’abbigliamento, a cipolla con strato base di tessuto che tiene lontano l’umidità e strati esterni per riscaldarsi:

– Cappellino;

– maglia e calzamaglie termiche;

– calzini lunghi;

– scarpe da runner in grado di garantire un’adeguata trazione e aderenza;

– catarifrangenti se si corre all’alba o dopo il tramonto;

E per l’allenamento? Ecco come regolarsi:

– Riscaldarsi in ambiente temperato prima di iniziare;

– Scegliere le ore più calde della giornata per evitare l’umidità;

– Fare pause brevi;

– Bere 4-6 sorsi d’acqua ogni 15 minuti;

Per diminuire i rischi di infortunio, dopo l’allenamento, dedicate qualche minuto allo stretching, al foam rolling o utilizzare una pallina da tennis per sciogliere i punti più indolenziti.

Infine, correte in compagnia per allenare anche lo spirito di squadra per la vostra StaffettaMI. A proposito, vi siete iscritti?

Link utili:

StaffettaMI – Europ Assistance Relay Marathon

Autore: Samuele Baruch

Israeliano di nascita ma italiano sin dai primi passi, vivo in un piccolo paese tra Milano e Pavia con mia moglie, le mie tre figlie e i miei due cani. Dal 1999 lavoro all'interno dell'Unità Medica e dal 2011 sono il Direttore Sanitario di Europ Assistance, ma la professione medica è prima di tutto una passione, tanto che mi coinvolge in diverse attività anche all'esterno dell'azienda. Nel tempo libero mi piace dedicarmi alle immersioni subacquee e all'equitazione.

Share This Post On

Inviare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *