Europ Assistance
  • Iscriviti al Feed RSS
  • Seguici su Google+

Virus Zika, consigli per chi si mette in viaggio

virus_zika_europassistance

Il virus Zika è in aumento: la maggiore penetrazione si registra nel Sud America, nelle isole di Tsonga e Samoa e a Capo Verde.Ecco alcuni consigli:

VIRUS ASINTOMATICO – Circa l’80% delle persone che contraggono il virus non mostra alcun sintomo immediato della malattia, che si manifesta dopo alcuni giorni con una leggera febbre, un’eruzione cutanea (esantema) e congiuntivite.

GRAVIDANZAA causa dell’impossibilità di escludere potenziali legami tra la contrazione del virus e possibili difetti alla nascita, le autorità statunitensi raccomandano alle donne incinte di partire o rimandare il viaggio verso le destinazioni più colpite. A chi invece ha urgenza di partire, si raccomanda in maniera preventiva di consultare il medico per valutare i fattori di rischio prima del viaggio.

PREVENZIONE – Precauzioni standard contro le punture di insetto. Il consiglio è di coprire il corpo quanto più possibile e portare con sé per tutta la durata del viaggio un repellente per insetti contenente almeno il 20% di DEET (dietiltoluamide).

IN VIAGGIO – Prima di partire, ricordate di stipulare una polizza viaggio di Europ Assistance, che assicura assistenza  anche connessa al virus Zika. Se siete nelle zone colpite, qualora si manifestino i sintomi della malattia, prendete contatto immediato con i nostri medici per attivare la vostra assistenza.

Link utili:
Viaggi Nostop Vacanza

Guarda anche

Sogni d’oro: Come aiutare i bambini a dormire meglio

Il sonno è indispensabile per i nostri bambini ed è una buona medicina contro i piccoli malanni di stagione. Inoltre, li aiuta ad affrontare meglio la vita di tutti i giorni e li facilita nell’apprendimento. Ecco alcuni consigli per aiutarli a dormire meglio: AMBIENTE – Assicuratevi...

Approfondisci

Salute: come evitare lo stress dal rientro delle vacanze

Le vacanze sono sacre per ciascuno di noi e salutari per fuggire temporaneamente dai ritmi della routine. Cosa succede al ritorno? Corriamo il rischio di perdere subito il relax conquistato a causa dello stress da rientro. Secondo una ricerca di In a Bottle ne soffre addirittura un italiano su...

Approfondisci

Inviare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *