14 novembre 2013

Questa volta sono i bambini a darci una buona lezione in materia di sicurezza stradale. Il Ministero dei Trasporti li ha scelti come testimional della nuova campagna “Sulla buona strada”, che a partire dal 18 novembre invaderà anche canali sociali come Twitter.

La sicurezza sulle quattro ruote, raccontata attraverso gli occhi dei nostri piccoli, è un modo per leggere i dati: ogni settimana, infatti, sulle nostre strade 240 bambini restano feriti. Uno degli spot è dedicato all’importanza del seggiolino in auto, obbligatorio per i pargoli fino all’altezza di un metro e mezzo. Questa è l’occasione giusta per rileggere qualche suggerimento, diffuso dal portale della sicurezza stradale Asaps.it:

– Scegliere un seggiolino conforme alle normative europee, adatto alla struttura fisica e al peso del bambino;

– posizionarlo nel sedile posteriore centrale o posteriore lato destro dell’automobile;

– non collocare oggetti o bagagli sul ripiano posteriore dell’auto, perché in caso di frenata o incidente potrebbero finire addosso al bambino;

– monitorare che il piccolo non abbia in tasca oggetti o giocattoli. Se finiscono tra il bimbo e la cintura di sicurezza, in caso di incidente, possono procurare lesioni e traumi.

– durante il viaggio non offrire al bimbo cibi sul bastoncino (lecca-lecca, ghiaccioli, ec…) perché, in caso di  frenata brusca o incidente, potrebbero ostruirgli le vie aeree.

Link utili:

Campagna “Sulla buona strada”