Europ Assistance
  • Iscriviti al Feed RSS
  • Seguici su Google+

Cuba, l’isola dalle mille facce tra musica e magia

Prosegue il nostro viaggio alla scoperta di Cuba, in collaborazione con PaesiOnLine. Come un diamante sapientemente lavorato dalle esperte mani di un gioielliere così quest’isola, la più grande di tutti i Caraibi e circondata a sua volta da altre 1.600 isole, è un vero e proprio forziere di tesori, alcuni gelosamente custoditi e altri sulla bocca (e sugli occhi) di tutti i turisti.
Sempre più viaggiatori scelgono di visitare questa straordinaria isola caraibica, e le ragioni sono tante, dalle sue tradizioni a una vita notturna davvero spumeggiante.


ATMOSFERE RETRO’
– Dall’Italia partono ogni giorno voli di linea che, in una decina di ore circa, permettono di giungere a L’Avana, capitale affascinante e dal tipico aspetto neoclassico, una costante in quelle città dove ancora si respira l’aura della dominazione spagnola del Cinquecento e Seicento.
Palazzi dai profili baroccheggianti, coloratissimi come le automobili degli anni Cinquanta che vi faranno sentire in una macchina del tempo. Perché chi arriva a Cuba per la prima volta, complice anche una scarsa diffusione dei mezzi tecnologici che permeano il nostro quotidiano, si ritrova immerso in una realtà alternativa, rilassata e quasi disincantata.


CULTURA VARIOPINTA
– Come la maggior parte dei luoghi a forte vocazione turistica, quando si arriva a Cuba ci si trova davanti due opzioni: visitare la sua parte prettamente turistica, o vivere alla maniera degli autoctoni, permeando nella loro straordinaria e variopinta cultura.
Cuba offre inoltre una natura mozzafiato, con una fitta foresta tropicale che fa da contorno al cristallino Mar dei Caraibi. Per chi vuole immergersi nei colori e nella “biosfera cubana”, sono da visitare le città dell’Havanal, Trinidad, Suave e Camaguey.
Per vivere un ancora più autentica esperienza, si può decidere di alloggiare nelle casas particulares gestite da locali, prendere mezzi pubblici e spostarsi dalle classiche rotte turistiche, magari per raggiungere i luoghi iconici della storia cubana, come il Mausoleo di Che Guevara, che si trova a Santa Clara.


MUSICA
–  Come abbiamo già accennato, i ritmi a Cuba sono piacevolmente lenti, e dunque vi troverete a volte anche spiazzati dal relax e dalla serenità che sprizza da ogni dove, nell’attesa della vostra ordinazione oppure prendendo un treno che, seguendo la direttrice nord-sud, vi porterà dall’Avana verso Cienfuegos, Ciego de Avila o Camagüey.
La musica è sicuramente l’elemento che più accompagna il turista durante tutto il viaggio: musicisti sono sparsi in ogni angolo delle città, sui mezzi pubblici, nelle spiagge, ed è praticamente impossibile scindere dal ricordo di un viaggio a Cuba quello della spensierata musica locale. Concedetevi una pausa nei Buena Vista Social Club, luoghi iconici dell’isola, oppure lasciatevi trascinare in una libera interpretazione di Guantanamera, una canzone apparentemente leggera ma che parla di una contadina che si ribella al dominatore spagnolo, richiamando i moti dell’Indipendenza di inizio Ottocento.
L’eleganza di Plaza José Martí a Cienfuegos, i colori delle spiagge di Trinidad oppure la poco frequentata (ma decisamente interessante) Sancti Spiritu.


CONSIGLI UTILI
– Per chi si reca a Cuba la prima volta,  non dimenticate sia il passaporto (con validità non inferiore a sei mesi) che il visto, ma per quest’ultimo sarà spesso l’agenzia di viaggi o il tour operator ad effettuare tutte le necessarie attività burocratiche. Qualora però organizziate il viaggio da soli, potrete rivolgervi ai consolati di Milano e Napoli o all’Ambasciata di Roma, dietro versamento di una quota di 25 euro.
Dal punto di vista sanitario, dal 2010 è obbligatorio dotarsi di un’assicurazione sanitaria di Europ Assistance che copra le spese mediche eventualmente sostenute nell’isola (e che, in taluni casi, sono molto alte).


Link utili
Viaggi Nostop Vacanza

Guarda anche

Viaggio in Giappone: mangiare vegetariano

Watashi wa bejitarian desu, “io sono vegetariano”: è questa la frase che ogni vegetariano si troverà a ripetere più spesso in Giappone. Si potrebbe pensare che mangiare vegetariano in Giappone sia molto semplice, ma non è così; la cucina del Sol Levante, infatti, si basa principalmente su...

Approfondisci

#Movesafe under 35: cinque escursioni nei dintorni di Madrid

Siete a Madrid e desiderate staccare per qualche ora dal caos della città? Ecco quindi cinque escursioni da fare in giornata alla scoperta dei dintorni della capitale spagnola. A seconda della vostra necessità potete noleggiare un’auto oppure affidarvi agli efficienti mezzi di trasporto...

Approfondisci

#Movesafe in Sudafrica da Cape Town a Johannesburg

Il Sudafrica, un Paese che forse ne ha altri mille e più in sé: mix di culture, lingue, religioni, tradizioni, etnie e colori. Noto a tutti come The Rainbow Nation, il Sudafrica è la meta di viaggio che mi ha regalato più di tutti il senso di spazio e condivisone. Cieli immensi, miliardi di...

Approfondisci

Inviare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *