Europ Assistance
  • Iscriviti al Feed RSS
  • Seguici su Google+

#Movesafe in Russia tra Mosca e San Pietroburgo

movesafe-russia-itinerario

Sontuosa ed “europea” San Pietroburgo. Più misteriosa e straniante, per noi, Mosca. Un viaggio in Russia parte quasi sempre da qui, da due metropoli con stili e atmosfere diversi, ma lo stesso grado di fascino, da scoprire anche oltre le grandi icone.

A CASA DEGLI SCRITTORIA Mosca, per esempio: visitare il Cremlino e la Piazza Rossa, assistere a uno spettacolo al Bolshoj, passeggiare nelle gallerie commerciali dei grandi magazzini Gum sono tre must. Ma prendetevi del tempo anche per fare altre scoperte in giro per la città.
Se, come me, avete amato Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov non potete perdere l’occasione di rendergli omaggio. L’appartamento comunitario n.50 si trova in un cortile di Bolsaja Sadovaja: qui lo scrittore visse dal 1921 al 1924. Ma i turisti letterari a Mosca hanno tanti indirizzi tra cui scegliere. La casa natale di Dostoevskij a esempio, dove lo scrittore visse fino ai 16 anni. Oppure il Museo Majakovskij, il primo appartamento del poeta.

METRO E SKYLINE – A Mosca non è solo un mezzo di trasporto, è un museo diffuso. Le stazioni del centro sono un concentrato di stile staliniano e di realismo sovietico. Una diversa dall’altra, offrono allo sguardo marmi e mosaici lungo i binari, bassorilievi e immagini che riportano indietro nel tempo.
Lo skyline staliniano. Non solo cupole dorate a forma di cipolla. Sull’orizzonte di Mosca svettano sette sorelle cresciute tra gli anni ’40 e ’50. Sono i grattacieli staliniani, concepiti per celebrare l’architettura e la potenza sovietiche. Oggi ospitano università, residenze, ministeri, e due hotel di lusso.

TOMBE FAMOSE – Anche Mosca ha il suo cimitero monumentale. E’ quello di Novodevicij (da visitare anche l’omonimo convento): qui tra i viali alberati perdetevi ad ammirare i monumenti funerari e a ricercare le celebrità russe, dal clown Nikulin a scrittori come Checov, Gogol, Bulgakov. Qui riposano anche il regista Ejzenstein e il poeta turco Nazim Hikmet. Ma i nomi sono davvero tanti. Unica sfida: scovarli in cirillico.

LA CATTEDRALE DEL SALVATORE – Una ricchezza di affreschi, dorature e decorazioni: la cattedrale vi colpirà, ma vale la pena di visitarla anche per la sua storia altrettanto strabiliante. La chiesa, costruita nel 1837 per commemorare la vittoria su Napoleone, fu abbattuta con l’esplosivo per ordine di Stalin nel 1931. Lo scopo era quello di sostituirla con un palazzo del Soviet che non vide mai la luce. Invece, negli anni ’90, si decise di ricostruirla, identica all’originale. E’ quella che svetta qui oggi.

Lasciata Mosca, a 650 km a nord-ovest, vi aspetta la capitale imperiale, la metropoli delle Notti bianche. San Pietroburgo, con i suoi palazzi dei migliori architetti europei dell’epoca, i panorami sulla Neva, la prospettiva Nevskij e l’immenso gioiello dell’Hermitage (imperdibili per gli appassionati le sale degli impressionisti e le grandi tele di Matisse). Ma la città degli zar custodisce altre piccole e grandi esperienze da provare.

PONTI E CANALI –San Pietroburgo è città sull’acqua. Col cielo limpido curiosate tra i palazzi che si specchiano nei tre canali che si stringono ad anello, Mojka, Griboedova e Fontanka. E programmate la vostra visita tra aprile e inizio novembre, per non perdere l’attrazione notturna: l’apertura dei ponti sulla Neva.

LA CASA DEL LIBRO – Anche a San Pietroburgo non potevo rinunciare a darvi qualche spunto di turismo letterario. A cominciare da una libreria storica in un palazzo di inizio Novecento. E’ Dom Knigi, la Casa del Libro dal 1919. Un viaggio nel liberty sulla prospettiva Nevskij. E se siete in cerca di scrittori, in città trovate la casa museo di Puskin e della poetessa Anna Achmatova.

CUPOLE A CIPOLLA –  la Cattedrale del Salvatore sul Sangue versato sorge nel preciso luogo in cui fu ferito a morte Alessandro II. E come spesso accade in Russia ebbe destini alterni, finendo anche per diventare magazzino di patate sotto il regime sovietico. Oggi, entrando, vi regala mosaici a perdita d’occhio.

GITA AL CASTELLO – Se volete dedicare qualche ora a esplorare i dintorni di San Pietroburgo, fate rotta su Peterhof. A circa 30 km dalla città vi aspetta la residenza estiva dello zar, sul Golfo di Finlandia. Andateci nella bella stagione, da maggio a settembre, per godere al meglio del parco e dei giochi d’acqua ideati da Pietro il Grande.

#MOVESAFE – Il vostro itinerario di viaggio è pronto? Non dimenticate che per viaggiare in Russia è necessario stipulare un’assicurazione sanitaria per ottenere il visto di ingresso. Lo potete fare con la formula di Viaggi Nostop Visti. Garantisce assistenza sanitaria all’estero, pagamento delle spese mediche e copertura bagaglio per i viaggi, a scopo turistico o di studio, fino a 60 giorni (anche in Algeria e a Cuba oltre che in Russia).

Mariangela Traficante*

*Giornalista e blogger, Mariangela scrive di turismo, di Milano e di libri. Ha creato chelibromiporto.com, il blog che racconta il turismo letterario, dove scrive di viaggi ispirati dai libri, luoghi raccontati dagli scrittori, turismo culturale, App ed esperienze digitali.

Link utili:

Fai un preventivo di Viaggi Nostop Vacanza per la Russia

 

Guarda anche

#Movesafe in India sul “filo di Nicky” a bordo di un tuk-tuk

Quando si viaggia in Asia, la voglia di prender il posto del nostro autista e mettersi alla guida di un tuk-tuk viene di sicuro. Un modo semplice, sicuro ma decisamente avventuroso per conciliare uno spettacolare viaggio alla scoperta dell’India e questa voglia di muoversi con il vento tra i...

Approfondisci

Movesafe in India tra le meraviglie del Rajasthan

L’India è un paese talmente vasto che per vederlo tutto bisognerebbe starci come minimo sei mesi. Se è la prima volta che ci andate e avete le ferie “contate” il miglior itinerario che io vi possa consigliare è sicuramente il Rajasthan, la terra dei marahja, dei sari e dei colori, dei...

Approfondisci

#Movesafe in Thailandia: 10 cose da sapere prima di partire

La Thailandia è una terra molto amata, nonché una delle destinazioni orientali più ambite negli ultimi anni. A mio avviso è il posto perfetto per chi si approccia per la prima volta alla cultura orientale. È bene tenere a mente 10 cose prima di partire per la cosiddetta terra del...

Approfondisci

Inviare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *