L’emergenza sanitaria determinata dalla pandemia di Coronavirus ha avuto importanti conseguenze sull’economia e sul mondo del lavoro a livello globale.

Per rispondere ai bisogni di un mercato del lavoro in grande evoluzione, ed essere vicina alle imprese, Europ Assistance rinnova Business Pass, la polizza dedicata alle aziende con personale che viaggia per motivi di lavoro. Una versione aggiornata che va incontro alle nuove esigenze legate ai cambiamenti di scenario dettati dal Covid-19.

La priorità di Europ Assistance è quella di fornire risposte complete e immediate alle nuove esigenzediaziende epersone. Per garantire la piena sicurezza anche in questo delicato momento, la polizza per i viaggi di lavoro Business Pass si arricchisce con importanti novità: assistenza e rimborso spese mediche garantite in caso di epidemie e pandemia, copertura per liberi professionisti con partita IVA, franchigie sugli infortuni ridotte dal 5% al 2,5%.

Oltre alle garanzie già presenti nel prodotto, che lo rendono completo e adatto a ogni tipologia di azienda con personale viaggiante:

massimali personalizzabili da 50 mila euro a illimitato con coperture di malattie preesistenti e croniche, rimborso delle spese per la messa in sicurezza degli assicurati in caso di situazione di crisi, inclusi gli atti di terrorismo, garanzia annullamento del viaggio per impossibilità a partire del dipendente, innovazioni digitali per la gestione dell’assistenza grazie a MyClinic che permette di parlare con un medico anche in videoconsulto, e Gardaword Travel Security per avere informazioni in real time sul paese di destinazione.

Due le versioni di Business Pass: Identity Solution, per le aziende con personale viaggiante identificato nominativamente in anticipo, vendibile sia in formula annuale che temporanea e Flat Solution per le aziende con personale viaggiante da identificare nel periodo di copertura della polizza, con soggiorno massimo continuativo elevato a 180 giorni.

“Oggi l’attenzione delle imprese alla tutela del proprio personale durante i viaggi di lavoro è più alta rispetto allo scorso anno, quando già la quota delle aziende che stipulavano da una a più polizze assicurative per i viaggi di lavoro raggiungeva il 69%.  D’altronde, la necessità di viaggiare per sostenere il business è determinante per molte attività, e la sicurezza e protezione della salute dei dipendenti le priorità da tutelare. Per dare un sostegno concreto alla ripartenza e sostenere le imprese, Europ Assistance ha voluto rispondere con prodotti coerenti ai nuovi bisogni, per dare nuove garanzie e supporto al mercato”, ha commentato Mauro Cucci, Chief Travel & Personal Officer di Europ Assistance Italia.

Condividi su:
Mostra commentiClose Comments

Lascia un commento