Europ Assistance è intervenuta al convegno “Non manca (quasi) più nessuno: la Smart Home apre i battenti” dove è stata presentata la ricerca Smart Home dell’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano.
Nel 2017 il mercato della Smart Home in Italia ha raggiunto i 250 milioni di euro, facendo registrare una crescita del +35% rispetto all’anno precedente.

LE ASSICURAZIONI NUOVI PLAYER DELLA SMART HOME

Si registra un’evoluzione marcata dei canali di vendita della Smart Home. Nel 2017 i canali alternativi hanno registrato il 30% del mercato: le assicurazioni sono un canale in crescita con il 4% (+10% rispetto al 2016).
Le polizze assicurative, soprattutto in ambito casa, animali domestici, salute e viaggi, sono sempre più integrate con oggetti connessi come Bag Track e MigliorAmico di Europ Assistance, la prima con un device per la localizzazione del bagaglio e la seconda con un device per evitare lo smarrimento del proprio animale domestico.

 

OFFERTA DI SERVIZI PER DARE UN VALORE AGGIUNTO

Una delle “note dolenti” del mercato Smart Home in Italia riguarda la carenza di servizi che possono dare un valore aggiunto all’utente: oggi solo nel 27% dei casi è presente almeno un servizio all’interno della soluzione offerta, ma spesso si tratta di servizi basic. Dall’altro lato c’è un consumatore che si dice disposto ad acquistare nuovi servizi nel 77% dei casi.
“Europ Assistance vuole posizionarsi come hub unico di assistenza qualificato per i clienti dei nostri Partner in grado di garantire servizi a valore aggiunto – ha spiegato al convegno il nostro Innovation and Product Marketing Manager Enrico Tardocchisupportando il cliente in ogni momento della customer journey e l’acquisto di uno smart product con particolare attenzione alla user experience digital. Inoltre, l’evoluzione del nostro business fatta di un’offerta sempre più integrata con oggetti connessi e l’allargamento di nuovi servizi che vanno incontro alle esigenze delle famiglie, come quelli per la cybersecurity o per la salute, contribuiscono al riempimento di un gap”.

 

#DIGITALESICURO A DIFESA DELLA PRIVACY 

La diffusione di oggetti smart accende i riflettori sulla tematica della Privacy e la gestione delicata della protezione dei dati personali. Se fino al 2015  il 27% dei consumatori non era disposto a condividere i propri dati personali, oggi il timore è quasi raddioppato raggiungendo il 51% a fine 2017.
“Il tema della protezione dei dati personali è di primaria importanza per tutti gli attori della filiera Smart Home. Per questo abbiamo sviluppato #DigitaleSicuro, la nuova soluzione di Europ Assistance  per la protezione della identità che, sfruttando la migliore tecnologia in uso negli  Stati Uniti da Generali Global Assistance, consente un monitoraggio costante contro il furto d’identità su Internet e sul dark web, protezione dei dati online, strumenti di sicurezza anche per dispositivi mobile e assistenza telefonica sette giorni su sette h24″, ha concluso Enrico Tardocchi Innovation and Product Marketing Manager di Europ Assistance Italia.

Condividi su:
Mostra commentiClose Comments

Lascia un commento