E’ questo il titolo del Digital Meeting 2021 che si è tenuto martedì 11 maggio e che ha coinvolto le agenzie di viaggio del suo network. Un titolo evocativo che l’azienda ha scelto per trasmettere un segnale di ripartenza e di vicinanza ad uno dei segmenti più colpiti dalla pandemia. 

Finalmente è arrivato il momento delle riaperture e la voglia di viaggiare degli italiani non è mai stata cosi forte.

Il meeting virtuale moderato da Flavia Cercato, nota conduttrice radiofonica e televisiva, ha visto la partecipazione come guest speaker di Mirko Lalli, Ceo & Founder della start up The Data Appeal Company, tra i maggiori esperti in Italia di innovazione digitale.

Presenti all’incontro per Europ Assistance Italia Matteo Morelli Head of Retail, Erika Delmastro Travel Marketing Manager e Martina Manca Head of Operations & Network.

Nella prima parte dell’incontro Mirko ha evidenziato come si possa estrarre valore dall’enorme mole di dati e informazioni disponibili in rete, dati e informazioni che rappresentano i principali fattori di scelta e orientamento dei consumatori, e che con un certo livello di attendibilità ci permettono di capire cosa succederà nell’immediato futuro ma anche nei prossimi mesi, nel nostro caso in riferimento al comparto del turismo. La domanda che tutti ci siamo fatti è quale sarà il futuro dei viaggi?

Secondo Mirko la parola chiave è ibridazione, perché ci troveremo di fronte ad una ulteriore rimescolanza sia in termini di destinazioni che di aspettative e motivazioni di scelta del viaggio. La pandemia ci ha costretto a rivedere le nostre priorità e i viaggiatori sono in cerca di avventure e emozioni nuove, ma mai come prima vogliono farlo in sicurezza. Segnali molto positivi che si registrano confermano un’assoluta ripartenza per il settore travel e un netto rimbalzo rispetto all’anno scorso con un turismo che sarà ancora prevalentemente domestico.

Un indicatore molto importante è quello che si riferisce alla reputazione ed è dato dalla qualità dell’esperienza di viaggio nelle varie destinazioni, quella del nostro Paese è ancora tra le più alte del mondo.

Mirko ha parlato anche di sostenibilità, un tema che sta entrando sempre di più in tutti gli aspetti del viaggio e sta diventando molto sensibile per i viaggiatori.

Ormai non è più una questione di se si ricomincerà a viaggiare, ma quando ed è fondamentale fornire la maggior sicurezza possibile per sostenere il settore in questa ripartenza.

A conferma di ciò, un recente sondaggio online condotto da Europ Assistance ha evidenziato come dopo la pandemia ben l’87% dei viaggiatori sia disposto a spendere di più per tutelare la propria salute affidandosi a partner esperti e solidi.  Ed è qui che si inserisce Europ Assistance che ha risposto tempestivamente ai nuovi bisogni di sicurezza dei viaggiatori rivedendo la propria offerta di polizze travel per proteggere il viaggio a 360°.

Ma non solo, l’azienda si è dovuta adeguare a tutte le procedure sanitarie a livello nazionale ed internazionale per poter garantire il meglio dell’assistenza nel pieno rispetto di tutte le normative anti Covid. Un’assistenza che Europ Assistance, Struttura Sanitaria dal 2013, è in grado di garantire grazie ad  un pool medico operativo 24h, un team di operatori altamente specializzati e 42 medici partenti pronti a intervenire in tutto il mondo per aiutare i clienti e riportali a casa in caso di necessità.

Oltre che di novità di prodotto e  procedure, si è parlato anche di nuovi strumenti che Europ Assistance mette a disposizione delle agenzie di viaggio partner per semplificare il loro lavoro e renderlo più efficiente come ad esempio la firma digitale che consentirà di velocizzare i tempi di emissione delle polizze, ma anche ridurre i consumi e le spese ed un nuovo portale sinistri più facile e intuitivo.

Un meeting virtuale ma all’insegna di novità, ottimismo, fiducia e ripartenza, parole di buon auspicio per tornare a viaggiare e a far viaggiare in sicurezza!

Per vedere la registrazione del Digital Meeting

Condividi su: