Con l’arrivo del freddo arriva uno dei momenti migliori dell’anno per gli appassionati di sport invernali. Finalmente è possibile divertirsi sulle piste da sci, e respirare un po’ di aria fresca e pulita. Anche se si tratta di uno sport piuttosto difficile, i benefici che può regalare lo sci alpino sono davvero numerosi.

Sci alpino: i benefici

Lo sci-alpinismo è uno sport invernale che prevede l’attraversamento con gli sci di percorsi innevati fuoripista, cioè al di fuori degli impianti sciistici e delle piste attrezzate. Questa disciplina può avvenire sia in salita che in discesa, ma sempre sulla neve fresca. Si tratta di un’attività che richiede una buona preparazione atletica, anche perché l’arrampicata è in realtà molto faticosa e “avventurosa”. Per lo stesso motivo però, è anche particolarmente adrenalinica.

Come altri sport di montagna, per i quali dal 1 gennaio 2022 sarà obbligatoria una copertura assicurativa di Responsabilità Civile, lo sci alpino presenta anche dei rischi, primo fra tutti quello delle valanghe, che lo rende di conseguenza uno sport estremo. Per ragioni di sicurezza quindi, lo sci alpinismo va praticato sempre in gruppo. Come anticipato può fornire una serie di vantaggi. Ma quali sono?

  • Miglioramento dell’equilibrio e della coordinazione. Per sciare sempre meglio, è necessario acquisire una grande consapevolezza dei movimenti e delle posizioni del corpo. La difficoltà da superare è quella di riuscire a percepire le diverse posizioni del corpo, comprendendo lo sforzo necessario per muoversi, in un continuo gioco di equilibrio e coordinazione.
  • Prevenzione di lesioni al ginocchio e osteoporosi. L’effetto del peso sulle gambe rende le ossa più forti. Anche le ginocchia che sopportano la tensione e il peso del corpo risultano rafforzate quando si scende rapidamente.
  • Miglioramento dell’umore. Che si scii molto o poco non importa: alla fine della giornata la felicità è assicurata.
  • Ottimo e continuo esercizio per quadricipiti e glutei. Il famoso “peso in avanti” e i rapidissimi angoli di piega per effettuare le curve, costringono gli sciatori a eseguire squat continui. Ma con quale risultato? Muscoli mediali e laterali ben allenati, con ulteriori benefici per quadricipiti e glutei. Anche l’addome, e i muscoli obliqui risultano rafforzati.
  • La sfida continua tra agilità ed equilibrio. Per evitare cadute e sciare in sicurezza, è necessario prestare particolare attenzione ai movimenti. Lo sci è la perfetta combinazione di equilibrio, “cuore”, perseveranza e agilità. In altre parole, si tratta di uno sport davvero completo.
  • Staccare dalla città. In natura, tra le montagne innevate, grazie ai benefici dell’aria aperta è possibile dimenticare momentaneamente la quotidianità. I danni che lo stress cittadino può causare alle persone sono molto spesso sottovalutati. Ma non finisce qui, perché nelle giornate di sole la vitamina D migliora ulteriormente l’umore.
  • Un ottimo esercizio per perdere peso. Lo sci aiuta a bruciare calorie e perdere peso. Si tratta infatti di un’attività aerobica di resistenza, quindi un ottimo esercizio cardiovascolare.
  • Miglioramento del sonno. Dopo una giornata passata a sciare intensamente, le energie rimaste saranno davvero poche. Per recuperare energie, nulla di meglio di buon sonno ristoratore!

Sci da alpinismo: vantaggi e raccomandazioni

In generale, tutti gli sport possono fornire vantaggi, importanti sia per la parte fisica che per quella psicologica. Lo sci alpino ovviamente non fa eccezione. In particolare, trascorrere qualche giorno di vacanza in una zona di media-alta quota, oltre alla possibilità di alleviare lo stress, permette di ottenere effetti positivi sul sistema circolatorio e sul quadro ematico del sangue.

Le condizioni di ossigenazione infatti, possono portare ad un aumento della produzione di globuli rossi ed emoglobina nel sangue, migliorando così l’apporto di ossigeno ai tessuti. Non importa che si tratti di sci alpino femminile o sci alpino maschile: lo sci può anche migliorare il tono muscolare.

Per lo stesso motivo è anche importante indossare una protezione adeguata (casco) e non iniziare mai a sciare a stomaco vuoto. Una buona colazione, energetica e non eccessivamente grassa, è fondamentale per trovare la giusta dose di forze per il fondo e la discesa. Infine, l’aria in montagna fa sicuramente bene, ma le vie respiratorie devono essere protette per evitare malattie. Per queste ragioni, è opportuno indossare cappelli, guanti, sciarpe e vestiti “a strati”.

La continua attenzione alla posizione delle gambe e del bacino migliora la coordinazione motoria e la propria percezione. Tuttavia, è importante seguire anche alcune precauzioni prima di raggiungere la pista. Prima di tutto, è opportuno ponderare la difficoltà del percorso, quindi scegliere una pendenza adatta al proprio livello e alle proprie capacità. In caso contrario, il rischio è quello di causare dolorose lesioni.

Sei un amante degli sport sulla neve?
Scopri Sci Noproblem

Condividi su: