In questo periodo di isolamento forzato non è facile convincere i bambini a stare a casa, è molto importante fare in modo che le loro giornate siano serene, e per far ciò più di un esperto suggerisce di organizzare la loro giornata secondo orari ben definiti.

Il momento di dormire rappresenta una delle tappe più importanti per i bambini, specie quelli più piccoli

Il sonno è indispensabile ed è una buona medicina contro i piccoli malanni di stagione. Inoltre, li aiuta ad affrontare meglio la vita di tutti i giorni e li facilita nell’apprendimento. Ecco alcuni consigli per aiutarli a dormire meglio:

AMBIENTE – Assicuratevi che il bimbo dorma in un ambiente silenzioso, lontano dal chiasso e dai rumori, con una temperatura di 20°. Nel periodo estivo rinfrescate l’ambiente prima di metterlo a letto.

ORARIO – Abituatelo ad andare a letto sempre alla stessa ora in modo che il risveglio non sia faticoso e il sonno sia regolare.

NINNA NANNA – Per far addormentare i più piccini resta più efficace la ninna nanna delle nostre nonne anziché carillon o giocattoli sonori, che possono incuriosirlo e creare sovraeccitamento.

POSIZIONE – Fate in modo che si addormenti sulla schiena o sul fianco, escludendo la posizione a pancia sotto.

ALIMENTAZIONE – Non fatelo andare a letto a stomaco pieno ed appesantito, per giunta subito dopo cena. Inoltre, fate in modo che non beva troppo prima di andare a nanna.

PISOLINO POMERIDIANO – Se il pisolino pomeridiano può compromettere la regolarità del sonno notturno, riducetelo.

CONSULTO MEDICO CON UN PEDIATRA  – Se il bambino continua ad avere problemi di insonnia nonostante le piccole precauzioni indicate, puoi consultare un medico pediatra su MyClinic, la piattaforma digitale dedicata alla salute. Basta un Pc o uno Smartphone e avere una risposta veloce alle tue esigenze

Link utili: MyClinic

Condividi su:
Mostra commentiClose Comments

Lascia un commento