Guidare con un bambino a bordo,soprattutto per lunghe distanze e con il rischio di lunghe code, può essere complicato e faticoso. Ecco 6 consigli per farlo in sicurezza:

LE TEMPISTICHE – La tabella di marcia è fondamentale se viaggiate con un bambino a bordo. Per i viaggi brevi, pianificate il tragitto in giornata durante l’ora del riposino o lontano dai pasti dii vostro figlio. Per i viaggi più lunghi, invece, programmate soste lungo la strada per cambiare il bimbo e dargli da mangiare.

PROVVISTE E BAGAGLI  – Quando si viaggia con un bambino, non si è mai preparati abbastanza. Portare con voi un sacchetto con alcune provviste di scorta potrebbe rivelarsi fondamentale. Non dimenticare fazzoletti e salviette, un tappetino pulito per cambiare il pannolino, biberon e latte di scorta, coperte, vestiti di ricambio e un kit di primo soccorso. Prima di partire, fate un programma di viaggio in cui includete gli orari delle tappe e una lista di cosa mettere n valigia. Se vi siete fatti un’idea approssimativa su quando fermavi, preparate i bagagli tenendo conto di tali soste e, di conseguenza, avere sempre a portata di mano ciò che vi serve. Se c’è molto sole, portate un cappellino e non dimenticate di mettere un paio di bottiglie d’acqua in una borsa frigo, per averle sempre fresche.

PAUSE E AGGIORNAMENTI – Siate sempre pronti ad accostare in caso di necessità. In caso di stanchezza, o se il bambino è inquieto, è molto più sicuro prendersi una pausa, invece di continuare a guidare. Tenete presente che alcuni bambini soffrono il mal d’auto e potrebbero sentirsi male. Se succede spesso, consultate il pediatra e chiedete eventuale farmaci per alleviare il malessere. Durante la settimana di Pasqua, o in altri giorni festivi, può esserci essere molto traffico. Evitate di viaggiare durante le ore di punta quando fa troppo caldo, perché si rischia di rimanere fermi in coda per molto tempo. Aggiornatevi su meteo e traffico per evitare di rimanere ore e ore in coda.

UN PAIO DI OCCHI IN PIU’ – Viaggiare con un piccolo sul sedile posteriore, può essere stancante, specialmente se il bimbo non è tranquillo o se non potete voltarvi  per vederlo. Niente paura, avete mai sentito parlare degli specchietti per controllare il sedile posteriore? Compratene uno per controllare vostro figlio in modo sicuro, senza distrarvi alla guida.

DIVERTIMENTO – La maggior parte dei bimbi piccoli dorme durante i viaggi in macchina. Se il viaggio è lungo o se il bimbo è più grande, invece, portate qualche giocattolo a cui è particolarmente affezionato, qualche libro  o mettete qualche canzoncina da cantare insieme.

SEGGIOLINI ANTIABBANDONO – Dal 6 Marzo è ormai obbligatorio il possesso di seggiolini antiabbandono quando si viaggia con bambini di età inferiore ai 4 anni. Sono considerati in regola, i dispositivi in grado di attivarsi automaticamente in caso di abbandono e che emettano segnali acustici e visivi, percepibili all’interno e all’esterno del veicolo. Inoltre, dal 20 Febbraio 2020, è possibile approfittare del contributo di 30 euro per ogni dispositivo acquistato. Il fondo contributi messo a disposizione, sarà fino a esaurimento risorse, quindi non tutti riusciranno ad usufruirne. Infine, e bene ricordare che i trasgressori saranno puniti con sanzioni dagli 83 ai 333 euro con sottrazione di 5 punti dalla patente e se l’infrazione viene commessa una seconda volta entro l’arco di 2 anni, scatta la sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi.

Prima di partire non dimenticate Auto Noproblem Stop&Go, la polizza di assistenza stradale di Europ Assistance  che vi garantisce assistenza h24 ed eventuale consegna dell’auto sostitutiva direttamente sul luogo del fermo.

Anche i guidatori più esperti farebbero bene a ripassare un po’ di sicurezza stradale: leggi i nostri consigli su come stare al volante in sicurezza:

3 consigli per guidare con la pioggia in sicurezza

Viaggiare con i tuoi amici a quattro zampe

Vuoi proteggerti su ogni tipo di mezzo?
Scopri le polizze per la tua mobilità
Condividi su: