Viaggiare all’estero con il Covid è possibile? È la domanda che molti si fanno in questo periodo. Ovviamente sì, laddove permesso dai regolamenti nazionali. Al momento gli italiani si possono spostare più o meno liberamente in Europa seguendo le procedure di controllo attuate. Tuttavia anche se viaggiare in Europa con il Covid è possibile, è doveroso partire preparati, tra documenti e assicurazione sanitaria.

Ultimamente si discute molto della TEAM, la Tessera Europea di Assicurazione Malattia: come funziona? È sufficiente per partire? Ha una copertura per gli imprevisti dovuti al Covid-19? Ecco tutto quello che dovresti sapere.

Cos’è la tessera TEAM e come funziona

La tessera TEAM o Tessera Europea di Assicurazione Malattia, entrata in vigore anche in Italia dal 1° novembre 2004, è il retro della Tessera Sanitaria nazionale -TS o della Carta Regionale dei Servizi. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128, ha validità di sei anni e può essere richiesta da tutte le persone iscritte al Servizio Sanitario Nazionale (SSN), in possesso della cittadinanza italiana e che hanno la residenza in Italia.

Permette di usufruire delle prestazioni sanitarie all’estero, secondo le normative vigenti nei singoli paesi. In particolare, può essere utilizzata nei paesi dell’Unione europea, in Norvegia, Islanda, Liechtenstein e Svizzera.  

Nei Paesi menzionati, esibendo la Team, si ha diritto a ricevere assistenza da parte di un medico, di una struttura sanitaria pubblica o convenzionata, alle stesse condizioni degli assistiti del paese straniero. L’assistenza è in forma diretta, salvo il pagamento di un eventuale ticket a carico dell’assistito non rimborsabile.

In Svizzera e in Francia, invece, dato che è in vigore un sistema basato sull’assistenza in forma indiretta, viene richiesto, generalmente, il pagamento delle prestazioni.

Cosa copre la tessera TEAM: perché non sostituisce l’assicurazione sanitaria

Importante ricordare però che la TEAM non è un’alternativa all’assicurazione di viaggio: non copre i costi di un eventuale ticket che resteranno a spese della persona. Non copre inoltre l’assistenza sanitaria privata in clinica né costi come quelli di un eventuale rientro anticipato nel proprio paese o relativi a beni persi o rubati. In questo caso la TEAM non sostituisce per niente un’assicurazione di viaggio che, sappiamo, è sempre bene fare.

Chi è in partenza per le vacanze deve ricordare che non garantisce servizi gratuiti. I sistemi sanitari dei vari Paesi sono diversi: determinati servizi che nel proprio paese sono gratuiti potrebbero non esserlo in un altro Stato. Inoltre, in contesto di epidemia da Covid-19, ogni paese europeo segue un proprio protocollo.

Anche all’interno dell’Europa, i singoli paesi hanno delle regole proprie in ambito sanitario. Se l’assistenza viene offerta a tutti, le situazioni cambiano per quanto riguarda costi dei tamponi, acquisto di farmaci, visite mediche private. Alcuni Paesi sono particolarmente restrittivi sull’erogazione di farmaci, come i Paesi Bassi, in altri l’erogazione dei farmaci è prevista mediante il servizio sanitario nazionale come la Spagna. Per questo è importante avere un’assicurazione di viaggio Covid completa che rimborsi, o meglio, anticipi i costi delle spese mediche. In questo modo si è sempre coperti da eventuali spese improvvise che possono essere anche molto dispendiose.

Assicurazioni di viaggio Covid: rimborso spese mediche

Le assicurazioni di viaggio non sono obbligatorie ma fortemente consigliate durante la pandemia. All’interno dei Paesi europei si viene sempre assistiti, poiché membri di uno Stato aderente, tuttavia per viaggi all’estero al di fuori dello spazio Schengen, bisogna immaginare un funzionamento diverso sia per la sanità in generale che per la gestione dell’emergenza Covid. Partire e viaggiare preparati è il modo migliore per rendere divertente e più rilassante lo spostamento e il viaggio, prevedendo ciò che potrebbe andare storto, così da avere una soluzione immediata in caso di problemi. I pacchetti possono essere stipulati a carattere individuale o familiare, meglio scegliere un’assicurazione comprensiva di tutto per viaggiare sereni.

Cerchi un’assicurazione viaggio per le tue vacanze in Europa?
Scopri la polizza Viaggi Europa

Condividi su: