Fare trekking è bello, ma le escursioni in montagna con il cane ancora di più. Le vacanze all’aria aperta fanno bene a tutti, figuriamoci al nostro amico a quattro zampe che non vede l’ora di scorrazzare tra i boschi in nostra compagnia.

Non tutti i sentieri, però, sono adatti ai cani; infatti esistono alcuni Parchi Nazionali in cui possono passeggiare solamente lungo i cammini autorizzati e al guinzaglio. Questo per non disturbare la fauna locale.

E allora facciamo un po’ di ordine: ecco cinque escursioni facili in montagna per una vacanza con il cane all’insegna del trekking.

Vacanze a quattro zampe in montagna: 5 semplici passeggiate da non perdere

In Italia sono tanti i percorsi pet friendly da esplorare e da percorrere nel rispetto delle regole stabilite. Per il nostro viaggio da nord a sud Italia abbiamo scelto dei trekking davvero adatti a tutti. Umani e animali. Provare per credere!

Vacanza in montagna con il cane: percorso in Abruzzo sugli Appennini
Un itinerario con il cane da percorrere in Abruzzo si sviluppa all’interno della Riserva Naturale Zompo lo Schioppo. Un luogo magico, lontano dal caos e immerso in una natura verdissima e autentica. In provincia dell’Aquila, a pochi chilometri dal confine con il Lazio.
Si tratta di un cammino davvero suggestivo che vi porta alla scoperta di un tesoro naturalistico: la cascata più alta dell’Appennino Abruzzese denominata “lo Schioppo”. All’interno della riserva è consigliato passeggiare con il cane al guinzaglio o con la pettorina, dato che ci troviamo comunque in una riserva naturale.
I sentieri sono tanti e tutti segnati e itineranti nella bellissima Valle Roveto, dove l’acqua è assoluta protagonista: ruscelli, fiumiciattoli, cascate, grotte scavate e disegnate. E poi faggete secolari, pascoli d’altura e tanto altro. Informazioni dettagliate (con info su visite guidate e iniziative) si possono trovare al centro visite. Da non perdere nemmeno l’ecomuseo!

Con il cane in Trentino: dal Lago di Molveno al Molin dei Mori
Tra Molveno e Andalo c’è un bacino che rappresenta una delle tante gemme del Trentino: il Lago di Molveno. Inutile dire che tutta la zona è “pet-friendly”, con passeggiate ad hoc, aree attrezzate, sentieri dedicati e quant’altro. Ma anche l’occhio (del “padrone”) vuole la sua parte: cosa c’è di meglio del verde smeraldo delle montagne trentine? Questo itinerario saprà deliziare tutti e 5 i sensi!
Un percorso che unisce due laghi così diversi ma incredibilmente incontaminati, in cui il vostro amico a quattro zampe potrà sicuramente divertirsi e rifocillarsi. Seguite la segnaletica del Sentiero 319 che segue il Rio Massò. Il fondo di questo tracciato è ampio e ben battuto, con una pendenza totale di 100 metri.
Una volta rinfrescati nelle piscine naturali del Molin dei Mori, potete continuare fino alla Baita Ciclamin dove i cani sono i benvenuti. Cosa volere di più?

Vacanze con il cane in montagna in Veneto: Val Pettorina
Una bella gita in montagna con il vostro cane in Veneto non può che avere come scenario la… Val Pettorina. Un nome che è tutto un programma. Qui ci avviciniamo alle rocce rosa delle Dolomiti; anzi, partiamo dal basso per conquistarle fino alla vetta – o quasi.
Questo percorso vi accompagna all’esplorazione dei Serrai di Sottoguda fino alla scoperta del villaggio di Malga Ciapela. Da qui, potete anche salire sulla Funivia della Marmolada fino a Punta Rocca, da dove ammirare un meraviglioso panorama sulle valli circostanti. Sulla funivia i nostri amici a quattro zampe sono i benvenuti.
Un’idea di viaggio tra le più gettonate dagli amanti della montagna e dei cani, che possono abbinare la bellezza delle montagne all’attività fisica, con un occhio sempre rivolto all’accoglienza, davvero unica in questi luoghi.

Trekking in Lombardia con il cane: Val Vertova
La Val Vertova, in provincia di Bergamo, è il posto ideale per fare avventurose passeggiate con il vostro cane. Raggiungibile facilmente dalle città più importanti della regione (Milano in primis), questa meta è davvero perfetta per un weekend fuori porta o per la classica gita di un giorno.
L’itinerario è spettacolare e facile al tempo stesso, e arriva alle omonime cascate: uno degli angoli più suggestivi della Valseriana. La camminata, di un’ora e mezza circa, costeggia un torrente in cui il fido amico può rinfrescarsi tranquillamente grazie alle vie d’accesso.
La Val Vertova è a suo modo selvaggia e autentica. Magari quest’agevole passeggiata sarà solo l’inizio di una “grande storia d’amore” paesaggistica e naturalistica. Di cose da vedere ce ne sono davvero tante.

Nel Lazio con il cane: Parco del Marturanum a Viterbo
L’ultimo itinerario che vogliamo proporvi si trova nel Lazio, nel viterbese. Per quanto riguarda vicinanza geografica e comodità, vale un po’ ciò che è stato detto per la Val Vertova: solo che qui il centro nevralgico di provenienza dei turisti si chiama Roma.
Una passeggiata davvero suggestiva che attraversa la necropoli etrusca di San Giuliano, tra piccoli ruscelli. Un percorso semplice e tendenzialmente pianeggiante, adatto ai cani e agevole da percorrere per tutta la famiglia.
Qui il focus si sposta dalla natura verde alla storia più antica, con un significato profondo che forse i nostri amici a quattro zampe non capiranno ma che può essere un motivo in più, invece, per la sete di conoscenza (e di scoperta) di padroni e padroncini. Si unisce l’attività fisica alla didattica tangibile: di sicuro un’opportunità non da tutti.

Vacanze in montagna con il cane: teniamo al sicuro il nostro “migliore amico”

Ma dobbiamo considerare anche altre questioni prima di organizzare le vacanze col cane in montagna. Innanzitutto se il nostro compagno non è abituato a lunghe camminate, o a forti dislivelli, sarà il caso di iniziare con un percorso facile; inoltre è importante che lungo il cammino ci siano punti d’ombra e rivoli d’acqua in cui far rinfrescare il cane.
Un altro aspetto da non sottovalutare è il fatto che noi indossiamo scarponcini da trekking, mentre il nostro amico a quattro zampe no: rocce, sassi e terreno bollente in estate possono provocare tagli e scottature sui polpastrelli; mentre d’inverno, magari sulla neve, assicuriamoci anche che non si creino accumuli di ghiaccio tra le sue dita.

Vuoi proteggere i tuoi amici a 4 zampe?
Scopri la polizza Miglior Amico
Condividi su:
Mostra commentiClose Comments

Lascia un commento