Quando l’ emergenza sanitaria legata al COVID-19 sarà passata, potremo finalmente dedicare del tempo alla scoperta del nostro territorio così ricco di storia, arte, cultura e paesaggi meravigliosi. Anzi, a ben vedere viviamo proprio nel paese più bello del mondo.
E allora perché non partire, quando sarà possibile, alla scoperta della nostra bella Italia?

Per ora prendiamo appunti di viaggio per alcune destinazioni da scoprire quando sarà possibile tornare a viaggiare. Oggi vi portiamo in Salento, a Gallipoli per la precisione.


Gallipoli è una di quelle città che solo a sentirne il nome si riesce a percepire il profumo del mare, dei piatti della cucina locale e del calore delle persone!

Gallipoli si trova a meno di 30 km da Lecce ed è un concentrato di arte e cultura. Facile da raggiungere con il treno o in aereo grazie all’aeroporto del Salento a Brindisi, Gallipoli è una di quelle località del Salento che tanto deve allo splendido mare e al patrimonio artistico che è frutto di intrecci storici e culture.

Dalla colazione al pranzo nel centro storico


Ogni visita della città dovrebbe partire da un buon pasticciotto, il dolce tipico per antonomasia del Salento.
Per gustare i migliori è sufficiente attraversare il ponte che collega la parte nuova della città al centro storico ed entrare in una delle pasticcerie storiche che hanno sede qui.

Il profumo inebriante dello zucchero a velo sulla calda pasta frolla e il ripieno di crema pasticcera ti faranno iniziare la giornata al meglio!

Da qui fra le cose da non perdere la Cattedrale di Sant’Agata, perla del barocco salentino ed esempio massimo di lavorazione della pietra leccese.
Poco distante potrai fare un breve stop nell’Antica Farmacia Provenzano. Oggi è diventata un negozio di beauty e profumi (buonissimi), ma il suo interno è un vero tuffo nel passato.
Gli antichi vasi che vedrai erano utilizzati in passato per contenere i farmaci e le varie erbe utilizzate in farmacia.

Continuando la passeggiata lungo Via Antonietta De Pace, la strada principale del centro storico, troverai uno dei tanti frantoi ipogei visitabili.
In passato, Gallipoli era il primo produttore e esportatore di olio da lampada, il più importante d’Europa.
Basti pensare che il suo olio illuminò persino le strade di Londra, Berlino, Vienna e Parigi.

Proseguendo la camminata nel centro storico di Gallipoli potrai arrivare alla Seicentesca Chiesa della Purità.
Una magnifica chiesetta ricca di affreschi e maioliche che si affaccia sulla baia della Purità, l’unica spiaggia del centro storico amata da tantissimi Gallipolini.

In spiaggia fino al tramonto

E proprio parlando di spiagge Gallipoli non ti deluderà. Se quella della Purità è frequentata più da famiglie, quelle del litorale sono per gli amanti della movida e dei party in spiaggia, mentre la riserva naturale Punta della Suina è frequentato da sempre dalla comunità LGBT e da naturisti di tutta Europa.

Per concludere una giornata a Gallipoli niente di meglio di un aperitivo al tramonto in uno dei tanti locali che del centro storico che si affacciano direttamente sul mare, o perché no anche in spiaggia con un bagno appena prima del calar del sole.

Luigi e Daniele, Gayly Planet
Gayly Planet è il blog di Luigi e Daniele, coppia nel lavoro e nella vita. Sul loro blog è possibile trovare consigli di viaggio, attività da fare e curiosità sul mondo LGBT. Potete seguirli su wearegaylyplanet.com e in viaggio su Instagram (@gaylyplanet).

Gayly Planet
Articolo scritto da
Gayly Planet

Luigi Cocciolo e Daniele Catena sono i creatori di Gayly Planet, blog nato nel 2017 e oggi punto di riferimento per la comunità LGBT italiana. Su Gayly Planet è possibile trovare itinerari completi, consigli di viaggio, di alloggi ed esperienze uniche provate durante i loro viaggi.

Condividi su:
Mostra commentiClose Comments

Lascia un commento