A settembre del 2019 sono passato a trovare gli amici di Europ Assistance per raccontare loro di Progetto Happiness, un giro del mondo di 365 giorni alla scoperta della ricetta della felicità, intervistando e raccontando le storie di personaggi straordinari, senza mai ripassare dal via.

Prima di partire avevo espresso loro il mio desiderio di viaggiare in tutta sicurezza in modo da evitare spiacevoli sorprese. Insieme abbiamo trovato la soluzione per garantirmi la migliore copertura assicurativa in ogni parte del mondo, individuando nella copertura Viaggi annuale e nel servizio digitale MyClinic la soluzione giusta perle mie esigenze.

Tra tutti gli imprevisti che avevo ipotizzato, mai mi sarei aspettato di trovarmi a fronteggiare una pandemia globale!

Come il Covid-19 ha modificato i miei piani

Mi trovavo in Texas ed ero al settimo cielo: avevo da poco intervistato l’astronauta Luca Parmitano dopo una giornata strepitosa all’interno del Centro Spaziale della NASA!

Ero ancora carico di adrenalina quando, mentre mi recavo ad Atlanta, il mio cellulare ha iniziato ad impazzire di notifiche.

Amici, parenti, sostenitori del progetto: tutti ci tenevano ad avvisarmi che entro due giorni i voli da e per gli Stati Uniti sarebbero stati chiusi.

Per prima cosa ho contattato l’Ambasciatore Italiano in Venezuela, la tappa successiva del mio viaggio. Parlando con lui mi sono reso conto che ormai l’emergenza Covid-19 non conosceva più confini.

Interrompere Progetto Happiness è stata la decisione più dura degli ultimi sei mesi ma il mondo intorno a me, a tutti noi, stava cambiando come mai avremmo immaginato.
Così, a malincuore, il giorno seguente mi sono imbarcato su un aereo con direzione Madrid, la mia seconda casa, e qui ho trascorso la mia quarantena.

La ricerca della felicità non si ferma: ripartiamo dal nostro territorio

L’emergenza Coronavirus mi ha forzato ad abbandonare il mio viaggio ma non il mio progetto.


La ricerca universale della ricetta della felicità non si ferma, anzi, ripartirà dalla nostra Italia. Se è vero che probabilmente ci vorrà tempo per tornare ai viaggi intercontinentali, questo stop apre nuove possibilità per tutti noi.

Tra queste c’è sicuramente la riscoperta di un turismo di prossimità: il nostro Paese è ricco di mete stupende.

E non parlo solo delle città più conosciute: Milano, Firenze, Roma, Napoli, Palermo. Sapete che la Guida dei Borghi più Belli d’Italia conta quasi 300 piccoli centri storici, tutti meritevoli di una visita?

Non appena sarà possibile tornare a spostarsi, Progetto Happiness ripartirà dall’Italia: l’idea è di viaggiare in tutte le Regioni alla ricerca di nuovi personaggi straordinari e storie uniche da raccontare. Ancora di più in questo “nuovo Mondo”, desidero muovermi in tutta sicurezza con una copertura assicurativa adeguata.

Per questo, continuerò a viaggiare in tutta sicurezza anche in Italia, sempre con Europ Assistance.

Vi aspetto qui nei prossimi mesi per scoprire maggiori dettagli di questo Progetto Happiness versione 2.0.

Giuseppe Bertuccio D'Angelo
Articolo scritto da
Giuseppe Bertuccio D'Angelo

Si chiama Giuseppe Bertuccio D’angelo, ha 29 anni e come diceva Albert Einstein: “Non ho talenti speciali, sono solo appassionatamente curioso". Gira il mondo per scoprire se esiste una formula per la felicità.

Condividi su:
Mostra commentiClose Comments

Lascia un commento