L’emergenza Covid-19 ha letteralmente stravolto la geografia dei viaggi e li nostro modo di viaggiare. Ne abbiamo parlato con Anna Pernice, giornalista e travel blogger, autrice del blog Travel Fashion Tips, dove racconta la sua vita da fashionista in giro per il mondo.

Quest’estate hai dovuto modificare i tuoi programmi di viaggio a causa del covid?

Quest’estate, a causa del Covid, mi sono concentrata principalmente sull’Italia. E’ stata l’occasione per scoprire la Sicilia ed innamorarmene sempre di più.

Ad agosto ho provato ad andare all’estero, pur restando in Europa. Sono stata in Costa Azzurra e a Corfù, ma al mio ritorno ho avuto una brutta sorpresa: tampone e quarantena obbligatoria per i rientri dalla Grecia, che mi hanno costretta a casa per una settimana. Ho quindi rinunciato ad un successivo viaggio in Francia optando per mete italiane nelle quali potessi mantenere il distanziamento sociale. E’ stata anche l’occasione per scoprire meglio la mia Campania, troppo spesso sottovalutata a causa della vicinanza.

Cosa è cambiato nel tuo modo di viaggiare dopo il Covid?

Sicuramente l’utilizzo della mascherina ed il fare attenzione a mantenere il distanziamento sociale. Se prima mi faceva piacere aggregarmi a gruppi di stranieri e sconosciuti per fare amicizie e nuove conoscenze, soprattutto in viaggio, ora è subentrata un po’ la paura del contagio. Ciò però non mi ha fatto passare la voglia di viaggiare. Ho preso aerei, treni e aliscafi più volte durante l’estate ed ho imparato ad avere con me in borsa sempre il gel igienizzante ed almeno 2 o 3 mascherine mono uso. Ho scelto mete poco inflazionate nelle quali potessi mantenere il distanziamento sociale ed ho preferito la barca ai lidi super affollati.

Secondo te la percezione delle assicurazioni di viaggio è cambiata?

Si, l’Italiano medio quest’estate ha viaggiato principalmente in Italia e per i viaggi in Italia c’è la percezione che non ci sia bisogno di un’assicurazione viaggio, anche se in tanti hanno visto annullarsi voli ed hotel a causa del Covid.

Condividi su:
Mostra commentiClose Comments

Lascia un commento