Più passano i giorni maggiore è la voglia di evadere da questa reclusione forzata causata dall’epidemia di Coronavirus, che impone a tutti di rimanere in casa.
Per questo motivo la mente viaggia con la fantasia e può essere molto positivo cominciare a pensare già alla prima vacanza che si potrà fare, quando sarà di nuovo possibile uscire e riprendere la propria vita e le proprie abitudini.
Dove andare, allora, per una prossima vacanza? Ecco qualche suggerimento utile per un viaggio insieme ai bambini con destinazione Italia, ricca di bellissimi itinerari!

Tour delle Isole Eolie

Fra le più belle destinazioni per una vacanza al mare ci sono le Isole Eolie, lo splendido arcipelago del Tirreno, al largo delle coste siciliane.
Alicudi, Filicudi, Lipari, Salina, Panarea, Vulcano e Stromboli sono delle mete rilassanti in cui trascorrere l’estate, ma nascondono delle sorprese entusiasmanti, soprattutto se si viaggia con i bambini.

Il primo divertimento è proprio quello di un tour in barca, passando da un’isola all’altra alla scoperta dei lati più segreti.
Con i piccoli viaggiatori ci si può improvvisare, novelli pirati in cerca di avventure.
Perché, allora, non inventarsi una caccia al tesoro? Su ognuna delle isole, si potrà cercare un luogo particolarmente suggestivo o organizzare un’attività ricreativa in grado di coinvolgere tutta la famiglia.

Gli amanti della natura rimarranno entusiasti delle isole Stromboli e Vulcano.
I loro vulcani sono l’attrazione principale, ma anche le spiagge di sabbia nera e le bolle di acqua sulfurea calda saranno in grado di regalare momenti indimenticabili.

A Salina è d’obbligo una visita a Pollara, set del film di Troisi “Il Postino”, oltre ad un giro fra i vicoli stretti del borgo dei pescatori, così come a Lipari, la più estesa delle Eolie.
Panarea, invece, è la più piccola ed i bambini adoreranno il villaggio preistorico composto da 23 capanne in pietra ed un giro per gli isolotti che sorgono al largo delle sue coste, dove si potranno ammirare i fondali trasparenti ed i pesci che popolano le acque.

Venezia a misura di bambino

Venezia è la città d’arte per eccellenza, una destinazione che non può che entusiasmare grandi e piccini.
Con i bambini è possibile programmare delle particolari attività per rendere il soggiorno ancora più piacevole.
Attraversare i canali della città su una gondola non è suggestivo solo per gli innamorati, ma è anche un’occasione da vivere in famiglia per scoprire qualche segreto curioso, che verrà narrato con entusiasmo e passione da uno dei tanti gondolieri.

Molti dei musei di Venezia hanno percorsi pensati proprio per i più piccoli, come il Peggy Guggenheim, nel quale la domenica è il Kids Day, dove si organizzano percorsi didattici gratuiti adatti per bambini dai 4 ai 10 anni.
Un modo per i genitori di visitare in tranquillità il museo mentre i figli sono impegnati diversamente.

Naturalmente non si può rinunciare nemmeno ad un viaggio in vaporetto verso le isole vicino Venezia, per vedere le tecniche di lavorazione del vetro a Murano o le case colorate di Burano.
Infine, Il Lido di Venezia, offre tutte le comodità per trascorrere una piacevole giornata al mare, magari noleggiando delle bici per percorrere insieme tutto il lungomare e godersi, dopo tanti giorni difficili passati in casa, tutte le bellezze che questa destinazione può offrire.

Ischia per vacanze in famiglia

L’isola di Ischia è perfetta per una vacanza rilassante, magari approfittando dei tanti centri benessere a disposizione per rimettersi in forma dopo un inverno piuttosto duro.
Ci sono alcune attività, adatte per coinvolgere anche i bambini, che rendono questa destinazione adatta alle famiglie.

Per prima cosa è bene indicare due spiagge con fondali bassi, non facili da trovare ad Ischia.
Una si trova a Lacco Ameno ed è la spiaggia di San Montano mentre l’altra è Chiaia a Forio.
Per il divertimento di grandi e ragazzi (sopra i 12 anni), si può trascorrere una giornata in uno dei parchi termali dell’isola con piscine e giochi d’acqua entusiasmanti.
Invece per i più piccoli, potrebbe essere un’esperienza indimenticabile arrivare sull’Epomeo in sella ad un asino o ad un cavallino, partendo da Fontana in piazza IV Novembre, come avviene tradizionalmente dagli anni Cinquanta.

Infine, per vivere un giorno intero a contatto con la natura si può andare all’Ischia Adventure Park per far vivere ai bambini delle esperienze elettrizzanti, in tende sospese fra gli alberi e giochi di vario tipo, adatti per socializzare ma anche per imparare il rispetto per l’ambiente.

Visitare Firenze con i bambini

Un week end a Firenze con i bambini, può essere un’occasione perfetta per far conoscere loro una delle città d’arte più belle d’Italia, organizzando un percorso adatto alla loro età, senza farli stancare né annoiare.

Per prima cosa, vale la pena fare una passeggiata tranquilla lungo le vie del centro storico, per un primo approccio con la città e per vedere alcune delle piazze e dei palazzi storici di maggior interesse.
Gli Uffizi, sono una destinazione imperdibile; qui vengono organizzati appositi percorsi didattici ed attività per i bambini, così da avvicinarli alla bellezza delle opere d’arte, ma in modo ludico e divertente.
Poi, passando su Ponte Vecchio, si raggiunge il Giardino di Boboli, altro luogo interessante per i bambini, soprattutto in caso di belle giornate di sole.
Presso la Galleria dell’Accademia, dove si trova il David di Michelangelo, i bambini con età compresa fra i 6 ed i 12 anni, possono seguire un percorso specifico ad essi dedicato.

Genova: alla scoperta dei segreti del mare

Quando si parla di Genova, non si può non pensare immediatamente al suo meraviglioso Acquario.
Presso l’Acquario di Genova si può scoprire un’incredibile biodiversità marina, oltre a visitare il giardino tropicale ed il Galata Museo del Mare, dove si avrà l’opportunità di salire su una Galata, tipica nave genovese del Seicento e ammirare persino un vero sommergibile.

Presso l’Antico Porto vale la pena salire sul Bigo, l’ascensore panoramico che offre una splendida vista su Genova oppure dirigersi verso la Lanterna, faro portuale simbolo della città e partecipare ai vari laboratori organizzati specificamente per famiglie.

Infine a Genova c’è la Città dei Bambini, uno spazio tutto dedicato ai più piccoli e diviso per fasce di età, a partire dai 2 anni fino ai 13 anni.
Tantissime le attività da fare, giocando ed imparando tutti insieme.
Le settimane passate in casa hanno cambiato in modo radicale le abitudini di ogni famiglia, rendendo questi giorni difficili anche per i bambini.
Per questo motivo, organizzare un viaggio in una delle tante mete italiane, sarà l’opportunità perfetta per liberarsi dallo stress e dare la possibilità anche ai bambini di godersi un po’ di spensieratezza all’aria aperta.
Ovviamente, la bellezza artistica e paesaggistica del nostro Paese, lascia soltanto l’imbarazzo della scelta!

Vuoi proteggerti su ogni tipo di mezzo?
Scopri le polizze per la tua mobilità
Condividi su:
Mostra commentiClose Comments

Lascia un commento