Tutti i nostri piani di viaggio del 2020  e parte di quelli del 2021 sono stati sconvolti dalla pandemia da Sars-CoV-2, se non addirittura azzerati tranne rare eccezioni.

Oltre a cambiare il nostro modo di viaggiare e le destinazioni ci dovremo muovere con molta attenzione in un labirinto di regole e restrizioni mano a mano che le campagne vaccinali riporteranno la situazione sanitaria sotto controllo restituendoci un po’ di libertà.

Ma come si è reinventato chi della propria passione per i viaggi ne ha fatto un mestiere? Come vede il futuro dei viaggi e i viaggiatori del futuro? Quali sono i progetti per il 2021?

Lo abbiamo chiesto alcuni amici travel blogger. Giulia e Fabio di Bambiniconlavaligia ad esempio hanno approfittato del periodo di pandemia per raccontare il loro vissuto quotidiano e  per fare consulenza a quelle aziende e piccolo imprenditori che vogliono implementare la loro presenza sul web comunicando  la loro attività. Tra i loro progetti per il futuro oltre a tornare a viaggiare c’è quello della loro casa con tanti inziative e consigli per viverla e arredarla al meglio.

La globetrotter Diana Facile, invece,  attiggendo al suo bagaglio e all’esperienza personale si è dedicata alla sua seconda passione, quella per la scrittura, da cui è nato un bellissimo libro  intitolato “Sulle strade del Kenya. Una mzungu tra le contraddizioni dell’Africa”. Diana ha in serbo un bel progetto per questa primavera/estate che non per scaramanzia non ci ha voluto anticipare ma che se andrà in porto condividerà con noi.

Non da ultimi Luigi e Daniele di Gayly Planet che hanno approfittato di questo periodo di pandemia per trasferirsi alle Canarie facendo smartworking e portando avanti i loro progetti. Questo lungo periodo di stop ai viaggi è stata per loro l’occasione per fermarsi e fare un bilancio di quanto realizzato con il loro lavoro, analizzare gli obiettivi raggiunti e darsene di nuovi. Anche Daniele e Luigi hanno dovuto reiventarsi facendo da consulenti per tutti coloro che vogliono cambiare la loro vita diventando travel blogger full-time  e per alcune aziende desiderose di promuovere il loro brand attraverso i canali social. Per il 2021 oltre all’esperienza di nomadismo digitale c’è da parte loro la voglia di tornare in Italia per visitarla e continuare a raccontarla al meglio.

Ovviamente in tutti resta fortissima la voglia di  riprendere a viaggiare quanto prima, ma quello che è emerso dalle loro testimonianze è che, almeno all’inizio, i viaggi non saranno più caratterizzati dal senso di libertà e spensieratezza come prima. D’ora in avanti i viaggiatori presteranno molta più attenzione al tema della salute personale e della sicurezza sia in termini sanitari che organizzativi. Le scelte di viaggio saranno più consapevoli ed sostenibili e per quest’anno,la prevalenza sarà ancora per i viaggi di prossimità e riscoperta del proprio territorio.

L’Italia si conferma quindi destinazione chiave e regina dell’estate 2021.

Cerchi un’assicurazione viaggio per le tue vacanze in Italia?
Scopri la polizza Viaggi Italia
Condividi su:
Mostra commentiClose Comments

Lascia un commento