Nell’ambito del progetto “We Care About People” Europ Assistance vuole dare spazio a chi, tra i propri dipendenti ha voglia di raccontarsi, di presentare un’esperienza che fa riflettere. A tale scopo è nata l’iniziativa “The Coffee Book“, una libreria “virtuale” in cui di fronte ad un caffè ci si trova per una presentazione reale di un romanzo, di un autore e delle sue idee, di una storia. Si parla di un libro, dei suoi personaggi, del loro mondo interiore, ma anche dell’autore, del suo modo di scrivere, di creare, del suo movente.

Il primo appuntamento ha visto protagonista Nadia Riboldi, del Dipartimento CF&IO Financial & Insurance Office, che ci ha raccontato della sua passione creativa per la scrittura. Questa la sua testimonianza.

Ci sono passioni che rimangono inascoltate per anni, semplicemente perché noi per primi non dedichiamo loro abbastanza tempo, non le liberiamo come dovremmo, perché noi per primi non diamo voce ed ali ai nostri sogni, lasciandoli per troppi anni in un cassetto.

Ma quando queste passioni sono radicate in noi, trovano inevitabilmente la forza di emergere e farsi ascoltare.

La mia passione di scrivere è nata sui banchi di scuola, potente, dirompente direi, ma con il passare degli anni è stata soffocata dalla routine, dalle scadenze, dal quotidiano che le lasciavano sempre meno spazio.

Poi è nato mio figlio, un bimbo pieno di inventiva, che amava i giochi di fantasia e le favole, ma che voleva assolutamente che gliele raccontassi senza leggerle, cambiando spesso trame e finali e aiutandomi a ritrovare quella piccola scrittrice che avevo tenuto nascosta per troppo tempo. Insieme a lui erano nate anche fatiche e ostacoli da superare, in nome di una particolarità genetica a cui nessuno è stato in grado di dare un nome per più di due anni; poi finalmente la libertà di conoscere fino in fondo il mio bambino e di potere aiutarlo a conoscere sé stesso.

Così nasce il mio primo libro, Un Bambino come tanti, il nostro primo romanzo autobiografico, in cui gli racconto con candore e semplicità i suoi primi nove anni di vita, i momenti difficili, ma anche la gioia che si prova nel sentirsi liberi di essere noi stessi, con tutti i nostri pregi e difetti, con tutto il nostro bagaglio di unicità.

Una testimonianza che vuole essere un dono per lui, un aiuto per tante altre famiglie, ma che spero possa catturare l’attenzione di tutti perché contiene un messaggio universale: mai arrendersi, perché come diceva C.Chaplin: Un giorno senza un sorriso è un giorno perso.

Nel 2020, in pieno lockdown, nasce il seguito: Benvenuto Ragazzo. Sono trascorsi quasi sei anni e il bambino si è trasformato in un giovane uomo. La vita non si ferma, nemmeno ora che l’umanità è alle prese con una pandemia e ancora una volta occorre imparare ad adeguarsi per continuare a essere felici.

Nella mia prima pagina ho inserito un incipt, una frase di Mahatma Gandhi a me molto cara, che riassume in breve ciò che ho compreso in questi ultimi anni: La vita non è aspettare che passi la tempesta, ma imparare a ballare sotto la pioggia.

Ora che sto iniziando a scrivere un terzo libro, di altro genere, ma sempre dedicato ai giovani, anzi ai giovanissimi, ho provato la gioia immensa di potere presentare i miei primi due romanzi autobiografici. Sono molto grata ai colleghi di Europ Assistance che hanno creduto in me e hanno organizzato la prima giornata dell’evento “The Coffee Book”, sicuramente la prima di tante altre, tanté che il secondo incontro è già stato programmato. Li ringrazio per avermi permesso di raccontarmi, liberando emozioni che, a cascata, hanno portato a condividerne altre altrettanto dirompenti, come solo la vita vissuta è in grado di fare nascere. Ognuno di noi ha una storia alle spalle carica di fatiche, ma anche di amore e successi di cui andare sempre fieri.

Grazie Eura, di cuore.


Entrambi i libri di Nadia sono ordinabili  online sulle piattaforme Amazon e youcanprint, sia in versione cartacea che in formato e-book, e fisicamente nelle principali librerie Feltrinelli, Hoepli, Ibs e Libreria Universitaria.

Seguite Nadia sui suoi canali social!

Condividi su: