Europ Assistance
  • Iscriviti al Feed RSS
  • Seguici su Google+

5 consigli per preparare la pelle al sole

Con la stagione calda torna la voglia di abbronzatura. E si capisce perché. Il sole non soltanto ci fa belle e belli, regalandoci un irresistibile colore dorato, ma stimola anche la produzione di vitamina D, la vitamina del benessere che tanto peso ha – tra l’altro – nel mantenere le ossa in salute. A patto però di esporci ai suoi raggi con le dovute precauzioni: il troppo, anche in questo caso, stroppia e mette a dura la prova la nostra pelle. Fotoinvecchiamento e rughe a parte, il rischio, di scottatura in scottatura, è quello di aprire la strada ai tumori cutanei, fino al temibile melanoma.  E se prepararsi per tempo è imperativo per tutti, diventa vitale per le pelli più chiare. Vediamo allora come giocare d’anticipo con alcuni consigli per preparare la pelle al sole:

FRUTTA E VERDURA ESTIVE – Approfitta della frutta e della verdura estive, puntando su quella di colore rosso o arancione, come pomodori, peperoni, carote, pesche, albicocche, melone, anguria, particolarmente ricca di carotenoidi, sostanze che il nostro organismo trasforma in vitamina A. Contrariamente a quanto si crede, betacarotene, licopene & co. non favoriscono tanto la produzione di melanina, e quindi una tintarella più intensa, ma in compenso sono fotoprotettivi, hanno cioè un ben più importante effetto di contrasto nei confronti dei danni causati dai raggi UV, prevenendo eritemi e scottature.

PROTEZIONE SOLARE Scegli per tempo la protezione solare più adatta al tuo fototipo: più chiara la pelle e gli occhi, più alto sarà l’indice IP, fino ad arrivare allo schermo totale. Non dimenticare di proteggere il viso durante tutto l’anno con una crema, idratante o nutriente, ma comunque dotata di filtro anti UV. Anche e soprattutto in città, visto che lo smog amplifica gli effetti negativi dei raggi solari.

PULIZIA E IDRATAZIONE – Mantieni la pelle pulita e idratata. Questo significa bere, bere e ancora bere. Evitando bibite zuccherate e alcol, e puntando su acqua, succhi naturali e centrifugati, magari a base della frutta e della verdura di cui sopra.

INTEGRATORI – Gli integratori aiutano? Gli integratori non sono una scorciatoia, vanno usati con cautela e non potranno mai essere il sostituto di un’alimentazione sana e variata – già di per sé protettiva: il sulforafano è contenuto per esempio nelle brassicacee (cavoli, cavolfiori ecc.). E mai e poi mai possono sostituire le creme solari!

ABBRONZATURA ARTIFICIALE – Sottoporsi a sedute su sedute di lettini abbronzanti o docce solari invece non serve, anzi è controproducente. L’abbronzatura artificiale non prepara la pelle al sole perché la melanina viene stimolata solo a livello superficiale e dura pochi giorni. In più, gli oncologi concordano nel ritenere che l’abuso di lampade e lettini sia cancerogeno. Per maggior sicurezza bisognerebbe limitarsi e spalmarsi di crema dotata di filtro. Quindi… tanto vale aspettare di essere in spiaggia, no?

LILT Milano*

 

*La Lega italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT) – Sezione Provinciale di Milano, fondata nel 1948, opera a Milano e provincia per promuovere e realizzare ogni tipo di iniziativa utile a far conoscere, potenziare e valorizzare la prevenzione, la diagnosi precoce e la ricerca in campo oncologico, rispondendo ai bisogni dei malati e delle loro famiglie, anche con concreti servizi di assistenza. Dal 2018 LILT collabora con Europ Assistance nell’ambito di progetti in ambito prevenzione e salute rivolti ai dipendenti.

Inviare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *