Europ Assistance
  • Iscriviti al Feed RSS
  • Seguici su Google+

5 buoni motivi per andare in Sudafrica

Il viaggio in solitaria non è da tutti. Francesca Di Pietro, travel blogger e psicologa del turismo, ha fatto del “viaggiare da soli” un mestiere e anche il contenuto di un libro interessante. Ad oggi Francesca, napoletana d’origine e romana d’adozione, ha visitato 70 Paesi e in tanti ci è tornata più di una volta. Il Sudafrica è uno di quelli a cui si sente molto legata.

Francesca, 5 buoni motivi per andare in Sudafrica?

  • “Ha una varietà enorme varietà di paesaggio, si passa dalle spiagge cristalline, ai fondali tropicali con squali bellissimi, dune albicocca, montagne, savana, animali di ogni tipo. È uno di quei paesi dove non ti puoi stancare, hai sempre la possibilità di fare tantissimi sport e di viverti la natura al massimo, infatti praticamente tutti sono appassionati di campeggio. In fondo non c’è nulla che ti dia più la sensazione di libertà che dormire con una tenda sotto le stelle.”
  • “Credo che visitare un paese sia l’unico modo per conoscere veramente la storia e non basarsi su quello che i media ci riportano in occidente. Leggere dei libri sulla storia del Sudafrica e visitare i luoghi dove queste persone hanno sofferto per così tanto tempo è davvero importante. Credo che fare le visite dei musei dell’apartheid e visitare delle township ci possa dare la speranza che magari in futuro eviteremo di fare sempre gli stessi errori.”
  • “Per gli amanti della Savana è un paese perfetto, ci sono diversi parchi nazionali con i Big 5 e molte riserve private, il Sudafrica offre un’enorme varietà di scelta, è possibile fare il self driving dormendo in tenda riducendo drasticamente i costi, o andare in riserve private esclusive dove il lusso è fuso alla natura. Data al quantità di animali presenti è molto facile osservarne anche nelle stagioni non perfette, come la loro estate, il grande problema che affligge la Savana sudafricana è sicuramente il bracconaggio di rinoceronti e magari con un viaggio in questa terra si può sensibilizzarsi alla causa.”
  • “Conoscere un po’ della vita hipster di Cape Town. Sono quattro inverni che trascorro a Città del Capo perchè adoro lo stile di vita. È una città molto rilassata, orientata tantissimo allo sport e a mantenere uno stile di vita alto. Le giornate iniziano prestissimo, quanto tutti si dedicano al loro sport preferito, magari surf, hiking, corsa sul mare, kayak, poi lavoro e alle 15.30 si finisce di lavorare e ancora una volta si pensa alle cose belle. Tra l’altro ci sono tantissim mercatini hipster e bellissimi negozi di designer locali.”
  • “Per vedere gli squali, quelli grandi. Molti collegano il Sudafrica allo squalo bianco, ma non è l’unico bellissimo animale che si può vedere sott’acqua. Non tutti sanno che da luglio ad agosto circa c’è la migrazione delle sardine, uno dei momenti più spettacolari di vita marina. Questi enormi branchi di pesci costeggiano il Sudafrica e sono inseguiti da ogni tipo di predatore, balene, squali bianchi, suqali grigi, delfini, uccelli, è diciamo così una festa. Se non vi va di lancarvi in un’impresa così estrema potete sempre decidere di immergervi verso la costa di iSimangaliso e vedere i Ragged-tooth sharks, meglio quando sono in gestazione perchè sono molto tranquilli e non attaccano.”

Inviare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *