Europ Assistance
  • Iscriviti al Feed RSS
  • Seguici su Google+

Barometro Vacanze 2013: in calo le partenze per l’estate

L’estate è ormai alle porte e vi presentiamo il 13° Barometro Vacanze Ipsos-Europ Assistance. La ricerca, di cui potete leggere tutti i risultati sul nostro sito, si focalizza sui programmi di viaggio e le preoccupazioni degli Europei per l’estate 2013.

La crisi degli ultimi due anni non invoglia di certo gli Europei a partire per le vacanze estive. In Italia questo calo è ancora più evidente. Solo il 53% degli italiani (10 punti percentuali in meno al 2012) prevede di concedersi la meritata vacanza. Gli italiani dedicano lo stesso budget alle vacanze, ma se costretti a tagliare in periodo di crisi, limitano prima le spese di elettronica e abbigliamento. Il 20% degli italiani consulta i social network per scegliere la destinazione delle proprie vacanze e il 49% degli italiani in partenza usa internet per prenotare. Come meta vacanziera resta in testa il mare, ma possibilmente vicino casa.

Per quanto riguarda la copertura dei rischi durante le vacanze, a differenza degli altri Paesi europei, l’Italia è quello che si tutela di meno. Nonostante ciò, il 35% dei vacanzieri del Belpaese sostiene che le polizze assicurative restano tra i cambiamenti più importanti negli ultimi 50 anni del settore viaggi. E per i prossimi 50? Viaggiare velocemente da una parte all’altra del mondo e avere le previsioni precise del meteo relative alla meta di destinazione già dal momento della prenotazione.

Link utili:

13° Barometro Vacanze Ipsos – Europ Assistance

3 Commenti

  1. Stavo leggendo l’ultimo numero di Focus e ho trovato un articolo molto interessante su come prepararsi ad un viaggio all’estero senza rischiare infezioni e malattie.Lo consiglio a tutti.Meglio partire informati!

    Ripondi
    • Rosario Pipolo

      Grazie per la segnalazione. Puoi indicarci il link? Grazie.

      Ripondi
  2. Avevo postato qualcosa di simile in altri luoghi comunque, qualcosa non mi torna, sono 5/6 anni che la mia meta è jesolo e uso solo camping. Quando si parla di calo delle prenotazioni, di crisi ecc. credo si parli solo di alberghi e prenotazioni vero? Non di conferme e vancanze realmente fatte… Ovviamente non si parla di quella zona di veneto! Io ho sempre avuto problemi a prenotare anche con largo anticipo, alla fine devo prendere quello che trovo. I prezzi continuano a salire a fronte di servizi non sempre all’altezza (le stelle se le prendono dal cielo). Io controllerei meglio. Siamo agli inizi di luglio e già trovo il tutto esaurito…. a conti fatti quest’anno solo per alloggiare la spesa sarà tra i 900/1000 euro per tre persone! Alla faccia della scrisi!!

    Ripondi

Inviare un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *